Domenica, 1 Agosto 2021
ECONOMIA

Scatta lo sciopero, niente benzina per due giorni lungo le autostrade

Oggi e domani incrociano le braccia i gestori delle aree di servizio autostradali: "Protestiamo contro i privilegi dei concessionari autostradali"

ROMA - Per due giorni non sarà possibile fare il pieno lungo le autostrade italiane. E' scatto infatti alla mezzanotte del 30 marzo lo sciopero nazionale proclamato dalle organizzazioni di categoria dei gestori delle aree di servizio, Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Anisa Confcommercio: "Protestiamo contro i privilegi e le rendite di posizione assicurate ai concessionari autostradali".

L'agitazione continuerà anche per tutta la giornata del primo aprile. L'iniziativa segue a quella già effettuata il 4 e il 5 marzo scorsi. Tra gli obiettivi c'è anche l'abbattimento dei prezzi e, spiegano le organizzazioni sindacali, "la tutela del servizio pubblico". Per lo stesso motivo, lunedì mattina i legali di Faib, Fegica e Anisa hanno depositato presso il Tar del Lazio il ricorso teso a impugnare l'Atto di indirizzo firmato il 29 gennaio dai ministri Lupi e Guidi.

Martedì pomeriggio alle 17.30, nel pieno del primo dei due giorni di sciopero, le organizzazioni di categoria risponderanno alla convocazione del ministero dello Sviluppo economico giunta alla fine della scorsa settimana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatta lo sciopero, niente benzina per due giorni lungo le autostrade

Today è in caricamento