Venerdì, 24 Settembre 2021
Economia Milano

"Più domeniche, turni fino a mezzanotte e giornate più lunghe": lavoratori Carrefour in sciopero

I dipendenti dei punti vendita di Milano hanno protestato contro alcune scelte dell'azienda. Filcams Cgil: "L'azienda ha interrotto una trattativa con i lavoratori denunciando la volontà di esasperare le nostre condizioni di lavoro rendendo più difficile conciliare vita e lavoro"

Più domeniche lavorative, giornata di lavoro più lunga e turni fino a mezzanotte: sono queste le tre richieste che hanno mandato su tutte le furie i dipendenti dei supermercati Carrefour di tutta la città metropolitana di Milano, che hanno scioperato fuori dai rispettivi punti vendita. 

A scatenare il 'braccia incrociate' sono state appunto alcune scelte societarie, come confermato dalla Filcams Cgil di Milano: "L'azienda ha interrotto una trattativa con i lavoratori denunciando la volontà di esasperare le nostre condizioni di lavoro rendendo più difficile conciliare vita e lavoro".

Milano, sciopero dei dipendenti Carrefour: i motivi della protesta

Tre le richieste che sarebbero arrivate dall'azienda e che i dipendenti non hanno preso bene: l'aumento delle domeniche lavorative - da dodici richieste a ventisei -, l'aumento della giornata lavorativa a tredici ore, pause comprese, e turni di lavoro allungati dalle 22 fino alle 24. "Tutto questo - denunciano dal sindacato - senza investimenti sul personale".

"Questo - hanno concluso da Filcams Cgil - significa non solo peggiorare le nostre condizioni di lavoro, ma aumentare i nostri carichi e peggiorare le condizioni del servizio che diamo alla nostra clientela".

Lo sciopero di mercoledì 14 febbraio, stando a quanto riferito dalla Cgil, ha avuto un'adesione media del 50%. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Più domeniche, turni fino a mezzanotte e giornate più lunghe": lavoratori Carrefour in sciopero

Today è in caricamento