rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
La protesta / Varese

I dipendenti che scioperano perché vogliono andare in ufficio

I lavoratori della Tenova di Castellanza (Varese) hanno incrociato le braccia per protestare contro la scelta dell'azienda. Un problema più di metodo che di sostanza, come sottolineano i sindacati: "Hanno preso una decisione in totale autonomia, senza avvertirci"

Sciopero di un'ora per i dipendenti della Tenova, un'azienda di Castellanza, in provincia di Varese, attiva nel settore metallurgico. I lavoratori hanno incrociato le braccia per protestare contro la decisione della ditta di introdurre lo smart working il venerdì, al momento per i prossimi cinque. 

La protesta è stata innescata dalla Uilm e riguarda più il metodo che la sostanza: "Prendere questa decisione in totale autonomia, senza avvertirci, non è proprio in linea con le relazioni sindacali e crea anche un precedente discutibile, tenuto conto del fatto che solo cinque mesi fa abbiamo siglato un accordo integrativo con l’azienda proprio sullo smart working", ha puntualizzato Fabio De Rosa, sindacalista della Uilm. In sintesi? Un problema di lesa maestà.

Lo smart working non riguarda gli addetti alla produzione (che comunque hanno aderito alla protesta, compresi quelli dello stabilimento i Genova) ma gli impiegati negli uffici. "Un lavoratore che il venerdì vuole essere in azienda a lavorare - ha proseguito il sindacalista della Uilm - ora non può farlo. E non è detto che tutti i lavoratori, per motivi di conciliazione vita e lavoro, vogliano per quel giorno fare lo smart working, a qualcuno questa decisione potrebbe creare problemi".

La decisione da parte dell'azienda di istituire cinque giornate di smart working trova le sue ragioni sul risparmio energetico: meno personale negli uffici vuol dire meno riscaldamento e quindi risparmio. "Siamo consapevoli che in questo momento storico la questione energetica sia prioritaria - ha concluso De Rosa -. A questo proposito vorrei però ricordare che i lavoratori stanno già facendo i loro sacrifici, considerato che siamo al nord e negli uffici e nei reparti si lavora con una temperatura che oscilla tra i 17 e 18 gradi centigradi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I dipendenti che scioperano perché vogliono andare in ufficio

Today è in caricamento