Giovedì, 29 Luglio 2021
Economia

Multe, due giorni di sconto in più per chi paga con l'home banking

Cambia la norma: chi non aveva saldato in contanti o tramite conto corrente postale, ricorrendo invece al bonifico, rischiava di essere "fuori tempo massimo" e di risultare non in regola, perché considerata valida la data dall'accredito del pagamento e non il pagamento in sé

Due giorni di "sconto" in più per chi paga le multe con l'home banking.

Un emendamento al "decreto banche" della commisione Finanze della Camera risolve i problemi legati all'interpretazione della norma sullo sconto del 30 per cento per chi paga le multe entro cinque giorni, che considerava come valida la data in cui il pagamento veniva accreditato dall'ente e non quella del pagamento in sé.

In questo modo, chi non aveva saldato in contanti o tramite conto corrente postale, ricorrendo invece al bonifico, rischiava di essere "fuori tempo massimo" e di risultare non in regola. Il bonifico bancario infatti non viene accreditato contestualmente.

Per questi casi, la nuova normativa prevede una "finestra" più ampia e consente di considerare valido lo sconto del 30 per cento se il pagamento arriva entro due giorni in più rispetto alla scadenza dei cinque giorni considerati validi.

Gli ignari "trasgressori", i cittadini cioè convinti di aver pagato la multa in tempo e che invece si sono visti richiedere dal proprio Comune la somma intera perché l'accredito era arrivato in ritardo, sarebbero già tra i 50  i 70mila. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe, due giorni di sconto in più per chi paga con l'home banking

Today è in caricamento