Mercoledì, 12 Maggio 2021

Servizi non richiesti, ci risiamo: basta un click e ti scalano cinque euro a settimana

Nonostante la pratica sia stata già oggetto di varie denunce, episodi del genere continuano a capitare. Ecco come disattivare i così detti servizi premium e farsi restituire i soldi

Immagine d'archivio

Servizi non richiesti, ci risiamo. Può bastare un semplice click mentre si naviga da mobile per ritrovarsi a sottoscrivere abbonamenti di cui non abbiamo mai chiesto l’attivazione. Si tratta dei così detti servizi a sovrapprezzo (VAS), conosciuti anche come "servizi non richiesti" o "servizi premium". Si va dai prodotti audio e video agli oroscopi, dalle ricette ai giochi per il nostro smartphone.

Nonostante questa pratica scorretta sia stata già oggetto di varie denunce, episodi di questo tipo capitano ancora come dimostra la testimonianza di un consumatore all’Adiconsum. L’utente in questione non ha fatto altro che cliccare sul simbolo “X” per chiudere un banner che gli impediva la lettura di una notizia. Dopo circa 15-30 minuti, ha ricevuto un sms proveniente da un numero non iscritto nella sua rubrica dei contatti che lo informava di essersi abbonato ad un servizio dal costo di ben 5 euro a settimana!

Scrive l’Adiconsum:

"Nel leggerlo, al consumatore torna in mente l’articolo apparso sul nostro sito con lo stesso Numero Verde da chiamare (800 442299) e chiede subito la disattivazione utilizzando la voce automatica. Immediatamente riceve quest’altro sms che gli comunica l’avvenuta disattivazione. Per chiedere la restituzione del credito invece non resta da fare altro che rivolgersi al proprio operatore telefonico".

Servizi non richiesti, cos'è il doppio click

Tutto bene? Insomma. È evidente che episodi del genere non dovrebbero capitare. Come spiega l’Adiconsum di recente è stato introdotto un meccanismo - il doppio click - che in teoria dovrebbe rendere più difficile sottoscrivere abbonamenti a propria insaputa. In sostanza se clicchiamo per sbaglio su un banner o su un pop-up dovrebbe comparire una prima schermata che ci informa sul tipo di servizio che stiamo per acquistare e - solo dopo aver dato il nostro assenso - una seconda schermata in cui compare la scritta "clicca e abbonati".

Nel caso che abbiamo preso in esame, però, questo sistema non ha funzionato e il motivo non è ben chiaro. L’Adiconsum si appella dunque a tutti gli utenti affinché segnalino episodi del genere per capire se la sperimentazione del “doppio click” sta funzionando.

Come difendersi col barring sms

Per ovviare al problema dei servizi a sovrapprezzo è possibile attivare anche un servizio chiamato 'barring sms' che blocca gli sms come i servizi di sms premium. Per attivarlo basta contattare il vostro operatore. Attivando il blocco totale degli sms, tuttavia, verranno bloccati anche sms di servizio attivati volontariamente, come quelli inviati dalla banca per notificare l'utilizzo della carta di credito.

Servizi non richiesti, come ottenere il rimborso

Se avete attivato un servizio a vostro insaputa, potete contattare il vostro operatore telefonico per pretenderne la disattivazione e la restituzione di quanto indebitamente percepito dalle aziende che hanno attivato i servizi abusivi. 

Adiconsum vi consiglia però "di chiamare il Numero Verde 800 442299 e di selezionare la modalità 'parlare con l’operatore' (attiva dalle ore 9 alle ore 21), al quale segnalate che vi siete ritrovati abbonati al servizio senza averlo richiesto e di esserne venuti a conoscenza tramite un sms. Chiedete, quindi, direttamente all’operatore, la disattivazione e il rimborso".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizi non richiesti, ci risiamo: basta un click e ti scalano cinque euro a settimana

Today è in caricamento