rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
publisher partner

Turismo: un bando pubblico punta a migliorare i servizi delle strutture ricettive

Per usufruire delle risorse messe a disposizione, le aziende possono affidarsi a professionisti che le affianchino in modo corretto. L'obiettivo generale è quello di incrementare i flussi turistici di qualità

Il turismo rappresenta una fetta importante del prodotto interno lordo italiano e ormai da qualche decennio gli investimenti nel comparto sono decisamente lievitati in relazione ai dati che evidenziano la grande spinta che il Bel Paese sta ottenendo in termini di crescenti flussi turistici. L’Italia vanta numeri rilevanti con percentuali che segnano l’aumento di persone che si muovono lungo il territorio nazionale usufruendo di un’offerta turistica che non si basa solo sulle spiagge ma anche sul patrimonio culturale, il cibo, le produzioni agroalimentari e tanto altro. 

Una spinta importante per accrescere il valore del settore turistico arriva anche attraverso i fondi messi a disposizione dal Ministero del Turismo che ha stanziato 1 miliardo e 380 milioni per le strutture ricettive con il nuovo incentivo FRI-Tur. 

fri-tur-3

L’incentivo, Misura M1C3 investimento 4.2.5 del PNRR, è previsto nell’ambito del sistema di fondi integrati per la competitività delle imprese turistiche, di titolarità del Ministero del Turismo. Si rivolge, tra gli altri, ad alberghi, agriturismi, stabilimenti balneari e termali, strutture ricettive all’aria aperta, porti turistici, imprese del settore fieristico e congressuale.

Sono richiesti investimenti medio-grandi, compresi tra 500.000 e 10 milioni di euro, che puntano sulla sostenibilità e sulla digitalizzazione, in particolare sulla riqualificazione energetica e antisismica. Altri interventi agevolabili sono: eliminazione delle barriere architettoniche, manutenzione straordinaria, realizzazione di piscine termali, acquisto o rinnovo di arredi. Il via alle domande è fissato per l’1 marzo 2023, mentre già dal 30 gennaio 2023 la piattaforma web di Invitalia sarà accessibile per scaricare la documentazione.

Crescita aziendale: ecco a chi affidarsi

CM advisor si delinea come una guida autorevole ed etica al tempo stesso, caratterizzata da un approccio umano e confidenziale. Il suo unico obiettivo è quello di sviluppare il potenziale delle imprese.

CM advisor è partner di Sace Simest, Promos Italia, member di NIAF National Italian America Foundation, ICC (Camera di commercio internazionale), Confindustria Sa, Aice (associazione Italiana commercio estero), IAB italia, IWA International internet association, IAA International Advertising Association, Club del marketing e della comunicazione e altri player italiani ed internazionali.

tema

Il lavoro nel settore pubblico

La società di consulenza e comunicazione CM advisor, inoltre, ha maturato esperienza anche in materia di finanziamenti a fondo perduto dei bandi emessi dal Ministero dell’Economia, Ministero Sviluppo Economico, Ministero dell’Agricoltura, Ministero Turismo, Ministero Affari Esteri, Invitalia, Cassa Depositi e Prestiti, Sace Simest, Regioni e Camere di Commercio. Tutto ciò si aggiunge alle attività svolte in seguito ad offerte provenienti dai fondi d’investimento e dagli investitori sia italiani che internazionali.

Contatti

Il team di CM advisor è disponibile per un'analisi gratuita per tutte le aziende interessate. Basterà inviare una richiesta via email a info@cmadvisor.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Today è in caricamento