Venerdì, 14 Maggio 2021

Stati generali dell'Economia, cosa sono e a cosa servono

Conte vuole riunire tutte le forze di governo, le parti sociali, le associazioni di categoria e le menti brillanti, per trovare una strategia economica per portare l'Italia fuori dalla crisi. Il termine nasce in Francia nel XIV secolo: quello che c'è da sapere

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte (FOTO ANSA)

Negli ultimi giorni si è parlato molto dei cosiddetti Stati generali dell'Economia, una proposta avanzata dal premier Conte durante la conferenza stampa dello scorso 3 giugno, in cui chiedeva di avviare un confronto fra tutte le parti in gioco per portare l'Italia fuori dalla crisi economica provocata dall'emergenza coronavirus. Un'idea che ha scatenato dibattiti e polemiche, con il centrodestra che ha fatto sapere di non voler partecipare all'evento. Ma di cosa stiamo parlando? Vediamo nel dettaglio cosa sono e quando si terranno gli Stati generali. 

Stati generali, cosa sono e quando si terranno

Il termine 'Stati Generali' arriva dalla Francia del XIV secolo, quando l'organo collegiale che, prima della Rivoluzione francese, serviva per limitare il potere monarchico, era composto da clero, nobiltà e la borghesia, definita anche 'terzo Stato'. Gli Stati generali vennero convocati per la prima volta dal re Filippo il Bello il 10 aprile 1302 nella chiesa di Notre-Dame a Parigi. L'ultima invece fu nel 1789, da quel momento vennero trasformati nell'Assemblea nazionale costituente.

Tornando ai giorni nostri e in Italia, quando si parla di Stati generali dell'Economia si fa riferimento alla riunione di tutte le forze di governo, le parti sociali, le associazioni di categoria e un gruppo di menti considerate ''brillanti''. Questo insieme di figure professionali ed istituzionali inizierà un lavoro collettivo, partendo da quanto già costruito dal comitato tecnico-scientifico, per individuare la strategia giusta per uscire dalla crisi economica. 

In poche parole, gli Stati generali possono essere definiti come una serie di incontri che si pongono l'obiettivo di sviluppare un piano economico per la rinascita del nostro Paese. Dove e quando si terranno? La location degli Gli Stati generali, sarà Villa Doria Pamphili a Roma, con inizio sabato 13 giugno. I dibattiti potrebbero proseguire anche per una settimana, con la data di conclusione che potrebbe essere domenica 21 giugno.

Stati generali, a cosa servono

Come già accennato nel paragrafo precedente, gli Stati generali serviranno ad intavolare una nuova strategia economica, partendo dal lavoro fatto dalla task force di Colao. I tre punti principali dell'agenda sono: semplificazione e lotta alla burocrazia, nuovi investimenti e rilancio delle infrastrutture. Inoltre, si parlerà anche degli interventi internazionali, come ad esempio i cosiddetti Recovery Fund. Secondo quanto riportato dal Corriere, nella prima giornata dovrebbero collegarsi  in videoconferenza la presidente della Banca Mondiale, Kristalina Georgieva, la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, il presidente del Parlamento europeo David Sassoli e la presidente della Bce, Christine Lagarde

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stati generali dell'Economia, cosa sono e a cosa servono

Today è in caricamento