Stefanel, c'è l'ombra del fallimento: chiesta l'amministrazione straordinaria

La decisione dell'azienda dopo la bocciatura del piano di rientro da parte dei creditori. Il Consiglio di Amministrazione: "Scelta fatta per tutelare il livello occupazionale"

Un punto vendita Stefanel (FOTO ANSA)

Nubi scure sul futuro della Stefanel, azienda tessile veneta che si occupa di abbigliamento. Nella giornata di mercoledì 12 giugno la società ha depositato l'istanza di rinuncia alla procedura di concordato preventivo e presentato un'istanza per la dichiarazione dello stato di insolvenza propedeutica all'ammissione della società alla procedura di amministrazione straordinaria.

A comunicarlo è la stessa azienda in una nota ufficiale pubblicata sul proprio sito web, in cui il Consiglio di Amministrazione informa anche di aver preso questa decisione per tutelare il livello occupazionale. La scelta è arrivata dopo che da giorni era chiaro che la maggioranza dei creditori avrebbe detto no al piano e alla proposta concordataria che il gruppo avrebbe dovuto presentare al Tribunale di Treviso entro domani.

Nel medesimo comunicato Stefanel ha anche annunciato che il consigliere Tito Berna ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di amministratore non esecutivo della società, in considerazione dell'intervenuta incompatibilità tra il mantenimento della carica di consigliere e la propria attività di liquidatore della società correlata Legenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiede il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere un albergo da 800mila euro

  • Medico muore durante il turno di notte: aveva 28 anni

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 12 novembre 2019

  • Nuovo maxi concorso: oltre 300 posti a tempo indeterminato, si cercano laureati e diplomati

  • Tasse, chi rischia di pagare di più con la nuova Imu

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 14 novembre 2019

Torna su
Today è in caricamento