rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Clima

Intesa Ue: stop ai motori benzina e diesel dal 2035

Il Consiglio dei ministri Ue dell'ambiente ha raggiunto l'accordo sul pacchetto di misure green "Fit for 55" per il clima: tra queste c'è anche la riduzione del 100% delle emissioni di Co2. Le norme dovranno essere negoziate con i membri del Parlamento europeo

Stop alla vendita di veicoli, sia diesel che benzina, entro il 2035. I ministri dell'ambiente dei 27 Stati membri dell'Unione europea hanno raggiunto un accordo su cinque delle proposte del pacchetto 'Fit for 55' che mira a combattere i cambiamenti climatici. Una di queste riguarda appunto le vetture con motore a combustione, con una riduzione del 100% delle emissioni di Co2 entro i prossimi 13 anni.

La misura punta a contribuire al raggiungimento degli obiettivi climatici del continente, in particolare la neutralità del carbonio entro il 2050. Su richiesta di paesi tra cui Germania e Italia, l'Ue-27 ha anche convenuto di considerare un futuro via libera per l'uso di tecnologie alternative come carburanti sintetici o ibridi plug-in se capaci di raggiungere la completa eliminazione delle emissioni di gas serra.

I ministri europei dell'Ambiente riuniti a Lussemburgo hanno anche approvato una proroga di cinque anni dell'esenzione dagli obblighi di Co2 concessa ai produttori cosiddetti 'di nicchia', ovvero quelli che producono meno di 10.000 veicoli all'anno, fino alla fine del 2035. La clausola, talvolta chiamata 'emendamento Ferrari', andrà a beneficio in particolare dei marchi del lusso. Queste misure devono ora essere negoziate con i membri del Parlamento europeo. "È una grande sfida per la nostra industria automobilistica - ha spiegato il ministro francese per la Transizione ecologica Agnes Pannier-Runacher - una necessità di fronte alla concorrenza di Cina e Stati Uniti che hanno scommesso molto sui veicoli elettrici". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intesa Ue: stop ai motori benzina e diesel dal 2035

Today è in caricamento