rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Addio problemi

L'inquilino non paga? Mettiti al sicuro con la sublocazione immobiliare

Cos'è e come funziona la sublocazione immobiliare, soluzione che permette ai proprietari immobiliari di ottenere una rendita certa dalla propria casa senza problemi di alcun tipo con gli affittuari

Da due anni a questa parte nelle zone vicino alle università non si leggono più cartelli con su scritto "cercasi appartamento" o "cercasi stanza", sono stati rimpiazzati dagli "affittasi". Segno che il Coronavirus ha stravolto anche il mercato immobiliare, creando non pochi problemi ai proprietari di immobili che avevano deciso di investire nel mattone. Gli italiani oltre ad essere un popolo di santi, poeti e viaggiatori, sono anche un popolo di risparmiatori, con una particolare predilezione per il mattone, considerato in passato investimento rifugio per eccellenza. Ora che il Covid ha rimescolato le carte, la locazione degli appartamenti è diventata molto più rischiosa, visto che il calo delle richieste va ad aggiungersi alle classiche problematiche relative alla morosità degli inquilini. Non tutti sanno, però, che c'è una soluzione a tutto questo: si chiama sublocazione immobiliare. Vediamo insieme cos'è, come funziona e quali sono i vantaggi. 

Perdite economiche da locazione causa Covid

Il Covid ha gettato scompiglio anche sul mercato immobiliare delle locazioni, con lo smart working che ha riportato alla 'base' moltissime persone che prima vivevano in città diverse da quella originaria per ragioni lavorative o di studio. Si stima che la pandemia abbia generato un buco da mancati canoni riscossi pari a 1,3 miliardi di euro (Emg Different). A questo problema si sommano quelli 'classici' connessi allo sfratto dell’inquilino in caso di morosità, Da considerare che nelle principali città italiane per ottenere una sentenza di sfratto in media ci vogliono circa 8 - 12 mesi, a fronte di costi di gestione dell'immobile costanti. Secondo uno studio condotto da Facile.it e Mutui.it, i costi fissi di una casa in un capoluogo di provincia si aggirano attorno ai 942 euro al mese per un’abitazione di 100 metri quadri. Non è finita qui, ci sono da aggiungere poi le spese per il decreto ingiuntivo, lo sfratto esecutivo e la parcella dell’avvocato. Il totale farebbe impallidire qualsiasi proprietario immobiliare intenzionato ad investire nelle locazioni. Per fare in modo che la locazione immobiliare non diventi un problema ma si confermi un vantaggio si consiglia di prendere in considerazione la sublocazione immobiliare.

Sublocazione immobiliare: cos'è, vantaggi

La sublocazione è una forma contrattuale prevista e regolamentata dall’articolo 1594 del Codice civile italiano. "Il conduttore, salvo patto contrario, ha facoltà di sublocare la cosa locatagli, ma non può cedere il contratto senza il consenso del locatore. Trattandosi di cosa mobile, la sublocazione deve essere autorizzata dal locatore o consentita dagli usi", così recita il codice. Tradotto vuol dire che un proprietario immobiliare può rivolgersi ad un soggetto terzo, chiamato conduttore (solitamente società professionali), per affidargli l'immobile in modo che possa a sua volta sublocarlo, con il contratto che non potrà essere ceduto senza il consenso del locatore. Da sottolineare che per essere valida la facoltà di sublocazione deve essere indicata nel contratto principale. Qual è il vantaggio? Il vantaggio di questa forma di locazione a molti sconosciuta sta nel fatto che il conduttore, diventando a sua volta locatore, rimane obbligato verso il locatore originario, senza che quest'ultimo venga estromesso dal contratto. Con la sublocazione immobiliare, infatti, la società professionale scelta dal proprietario dell'immobile diventa gestore e garante dell'appartamento in affitto, andando ad occuparsi non solo dell'immobile ma anche della relazione spesso difficile che si viene a creare tra gli studenti ed i proprietari. Così facendo il proprietario dell'immobile viene sollevato da innumerevoli problemi, in primis dai mancati incassi. 

Come funziona la sublocazione immobiliare

Francesco Zeni, fondatore di ‘Stanza Semplice’, società che si occupa del recupero e rimessa in funzione di immobili da destinare agli studenti fuori sede attraverso la sublocazione immobiliare - spiega in maniera semplice come funziona la sublocazione immobiliare. "Se l’immobile ha le caratteristiche che cerchiamo noi di Stanza Semplice, cioè almeno 2 camere da letto, oltre che cucina e soggiorno e la disponibilità a locare con contratto 4 + 4 ad un canone d’affitto proporzionato alla media di mercato, lo prendiamo in affitto e pagheremo al proprietario di casa il canone ogni mese, anche nei periodi in cui l’immobile è sfitto. Lo ristrutturiamo e lo arrediamo per renderlo adeguato, lo sublochiamo agli studenti universitari e lavoratori selezionati, e siamo noi ad occuparci di ogni aspetto, da quelli burocratici a quelli bancari. Inoltre, prevediamo una polizza assicurativa a copertura dei danni causati all’immobile dagli inquilini, e una fideiussione con escussione a prima richiesta a garanzia del canone di locazione". Sembra chiaro: niente più beghe per il proprietario dell'immobile che si troverà ad ottenere una rendita passiva senza dover costantemente stare dietro alla casa e agli affittuari. 

Come guadagnare con la sublocazione immobiliare

Per molti la sublocazione immobiliare sta diventando un lavoro. Chi vuole entrare nel mercato immobiliare ma non può permettersi l'acquisto di immobili da locare può tentare la strada della sublocazione, formula che consente un investimento iniziale piuttosto ridotto. Prendere in affitto diversi appartamenti per affittarli a studenti e turisti, magari grazie anche all'uso di piattaforme online come Airbnb, può fruttare un bel gruzzoletto, che se nuovamente investito può dare vita ad una carriera di tutto rispetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'inquilino non paga? Mettiti al sicuro con la sublocazione immobiliare

Today è in caricamento