rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
F35

Addio F35, il governo fa sul serio: "Rivedere il programma non è la fine del mondo"

Parla il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio: "Dalla Difesa vogliamo due miliardi in tre anni. Rivedere programma F35? Non è la fine del mondo"

ROMA - Rispedisce al mittente le critiche sui risparmi. Incensa le riforme sue e del suo governo. E spinge ancora sull'acceleratore per una Italia "più semplice e più coraggiosa". Non molla la presa il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio. Anzi. Dopo avere abolito le Province e avere dato il là alla riforma del Senato, l'esecutivo Renzi mette nel mirino la Difesa e il "pacchetto" F35. 

Ad annunciarlo è proprio Delrio, in un'intervista ad "Avvenire". "Essendo un profondo autonomista, sia in senso sturziano che einaudiano, dico sempre ai ministri: questo è l’obiettivo, scegliete voi la strada. Dalla Difesa ci attendiamo due miliardi nei prossimi tre anni. Faranno parte del cumulo della spending. I soldi che andranno in tasca agli italiani e alle imprese - ha chiarito - dipendono dai risparmi che faremo in tutti i settori". Quindi, il passaggio cruciale che sa di 'avviso': "Sugli F35, in particolare, io ho sempre pensato che la revisione del programma non fosse la fine del mondo".

Non solo spese militari, però. Delrio si è infatti detto "pronto a scommettere che la riforma delle Provincie, a regime, nei prossimi otto dodici mesi mesi arriverà a dare cinquecento milioni di euro l'anno. Nel giro di tre quattro anni questa cifra salirà a oltre un miliardo".

E ancora, sul bonus agli incapienti. "Nelle nostre intenzioni - ha spiegato il sottosegretario - l'estensione del bonus agli incapienti dovrebbe essere contemporanea al pagamento degli ottanta euro in busta paga. Stiamo vedendo come realizzarlo, tecnicamente è una cosa complessissima".

La strada, insomma, è tracciata. E Delrio non ha intenzione di tornare indietro: "Sarà una grande fatica, anzi, lo è già da settimane - ha ammesso - Ma serve coraggio. Il coraggio di rischiare e di dire no. Alla paura di cambiamento. E ai veti incrociati". E forse anche ai patti già stretti: come quelli sugli F35. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio F35, il governo fa sul serio: "Rivedere il programma non è la fine del mondo"

Today è in caricamento