Chi va a piedi paga meno tasse: come funziona e a chi vanno le agevolazioni

"Chi non usa l'auto dà una mano alla natura": meno tasse a chi va a piedi a Isnello, in provincia di Palermo. Ecco come funziona il progetto "Pedibus"

Isnello, piccolo comune delle Madonie in provincia di Palermo

Chi rinuncia all'auto merita uno sconto sulle tasse comunali. E per questo avrà una riduzione della Tari (tassa sui rifiuti) del 15%. Succede a Isnello, piccolo comune delle Madonie in provincia di Palermo. Su proposta dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Marcello Catanzaro, il consiglio comunale, nella seduta di venerdì scorso, ha approvato importanti provvedimenti "a trazione verde", per incentivare una mobilità sostenibile e disincentivare l’utilizzo dell’auto per accompagnare i bambini a scuola. Come funziona? Le famiglie che utilizzeranno il "Pedibus", cioè il percorso casa-scuola a piedi, potranno usufruire di un’agevolazione sulla Tari nella misura del 15 per cento.

Chi va a piedi paga meno tasse: come funziona

Il progetto dell’utilizzo del Pedibus, un servizio per sostituire ecologicamente anche il trasporto pubblico, era partito lo scorso novembre su iniziativa e proposta del sindaco Catanzaro e grazie alla collaborazione di volontari e dei vigili urbani che accompagnano e vigilano sui ragazzi lungo il percorso prestabilito casa-scuola. L’iniziativa, innovativa ed ecologica, del Pedibus è stata anche premiata come buona prassi anche da Legambiente Sicilia. Presto nuove agevolazioni sulla Tari saranno previste anche per quei cittadini e volontari che si vorranno dedicare alla cura e gestione dei beni comuni come parchi, villette e verde pubblico.

Nella stessa seduta il consiglio comunale ha approvato delle agevolazioni tributarie per incentivare la nascita di nuove attività imprenditoriali: per le nuove attività è stata prevista l’esenzione totale per due anni della Tosap (tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche), del servizio idrico e una riduzione del 70 per cento della Tari.

Pasticcio ecobonus e immatricolazioni col freno a mano: ombre sul mercato dell'auto

"Nella seduta di venerdì scorso il consiglio comunale – dichiara il sindaco Marcello Catanzaro – ha approvato importanti provvedimenti come il nuovo piano finanziario della Tari che, oltre all’incentivo previsto per chi utilizza il Pedibus, prevede un ulteriore riduzione del costo di gestione del servizio di raccolta dei rifiuti che negli ultimi due anni ha subito un taglio del 13 per cento, certamente sulla differenziazione dei rifiuti tanto ancora si può fare e tanto si dovrà fare per migliorare il servizio e ridurre i costi per le famiglie e il nostro impegno sarà costante. Dopo quasi 20 anni – conclude il primo cittadino - il Comune di Isnello si è dotato di un piano di protezione civile che nei prossimi giorni sarà adottato dall’amministrazione comunale, un mio ringraziamento personale, per questi importanti provvedimenti, va alla mia giunta che mi ha supportato, ai consiglieri e ai dipendenti comunali".

Conti correnti e servizi bancomat: perché c'è il rischio di nuovi rincari 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, due novità importanti in arrivo dal 1° gennaio 2020

  • Loredana Bertè: "Abbiamo nascosto in soffitta Mimì per un anno"

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: estratto il 5+1 da mezzo milione. I numeri di martedì 3 dicembre 2019

  • Scoperto "esercito" di badanti evasori totali: alcuni prendevano pure la disoccupazione

  • Omicidio Nadia Orlando, Francesco Mazzega si è tolto la vita nel giardino di casa

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 5 dicembre 2019

Torna su
Today è in caricamento