"Giù le tasse": asse Conte-Di Maio per cambiare la Finanziaria

Il premier: "Sto lavorando con Gualtieri per ridurle". Nel mirino il balzello sulle auto aziendali. Il M5s: "Raccogliamo l'appello, faremo proposte per tagliare gli sprechi"

Giuseppe Conte Ansa

L’obiettivo del governo ora è quello ridurre le tasse, a partire da quella sulle auto aziendali. È il presidente del consiglio Giuseppe Conte a dettare  la linea in un’intervista al Corriere della Sera. "Dopo i notevoli sforzi fatti da tutti noi con la sterilizzazione delle clausole Iva per 23 miliardi - ha affermato il premier -, non posso accettare la falsità che questa possa essere descritta come una manovra che aumenta le tasse". Conte giudica strumentali le critiche contro la manovra, arrivate soprattutto dalla Lega. "La pressione fiscale infatti non è aumentata. Deve vincere la verità, contro le mistificazioni e le menzogne". E la verità, stando ai calcoli del governo, è che le tasse imposte sono "appena il 5%" di una Finanziaria da trenta miliardi".

In realtà, come ha notare giorni fa l'Agi, secondo le previsioni riportate nel documento programmatico di bilancio, nel 2020 la pressione fiscale è destinata a salire dello 0,1% passando dal 41,9 al 42 per cento.

Un aumento molto contenuto, ma per ora c’è comunque il segno più. Da qui a fine anno tuttavia la legge di bilancio potrebbe subire delle modifiche importanti. Conte è fiducioso. "Sto lavorando con il ministro dell'Economia Gualtieri perché voglio ridurre ancora di più le tasse, come ad esempio quella sulle auto aziendali". E ancora: "Faccio un appello ai gruppi parlamentari di maggioranza a collaborare con il governo, perché tutti ci si impegni a raggiungere questo risultato". 

Giù le tasse: Di Maio raccoglie l'appello di Conte

Di Maio ha raccolto subito l’appello del premier: "E' un obiettivo ambizioso però io ci sto" ha detto a Rtl 102.5 il capo politico del M5s, aggiungendo che "dobbiamo ridurre le tasse aumentando il taglio degli sprechi". "Oggi pomeriggio riunirò i ministri del Movimento, abbiamo delle idee, faremo una proposta per abbassare le tasse". "Abbiamo trovato 23 mld per evitare l'aumento dell'Iva – ha detto ancora Di Maio -, adesso possiamo trovarne altri dal taglio degli sprechi per evitare altri aumenti di tasse". 

L'agenda del Pd

Quanto al Pd ieri Nicola Zingaretti ha elencato su facebook le priorità dei dem per una "nuova agenda di governo". E vale a dire.  

- riaccendere l’economia per creare lavoro
- rilancio degli investimenti a cominciare da quelli verdi
- parità di salario tra uomo e donna
- equo compenso per i giovani professionisti
- nuova politica industriale
- modifica dei decreti Salvini
- ius culturae
- equa ridistribuzione del carico fiscale

Al momento tuttavia nessun esponente dei dem ha commentato le parole del presidente del consiglio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prende il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere 78 auto intestate

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere per il bonus "pieno" di 100 euro

  • In arrivo il bonus Tari: come funziona lo sconto sulla bolletta dei rifiuti

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 28 gennaio 2020

  • Roberta Girotto, mamma scomparsa: ritrovato il suo corpo nel fiume

Torna su
Today è in caricamento