Martedì, 2 Marzo 2021
Telefonia

Telefonia (e non solo): buone notizie per chi recede dal contratto o cambia operatore

Approvate le nuove linee guida dell'Agcom: le spese di recesso non potranno superare il canone mensile

Foto d'archivio

C'è una novità importante per chi ha intenzione di recedere da un contratto o cambiare operatore nei servizi di comunicazione elettronica. L’Agcom ha infatti stabilito che, per garantire gli utenti, gli operatori di telecomunicazioni e di reti televisive, dovranno rispettare alcune regole. Le nuove norme riguardano in particolare le spese di recesso, che non dovranno superare il canone mensile mediamente pagato dall’utente.

"Il riferimento al canone mensile - scrive l'Autorità di controllo in una nota - consente di evitare che gli operatori addebitino agli utenti spese non proporzionate al valore del contratto. Inoltre, la restituzione degli sconti dovrà essere equa e proporzionata al valore del contratto ed alla durata residua della promozione. Viene quindi posto fine alla prassi per la quale agli utenti è richiesta la restituzione integrale degli sconti goduti: gli operatori potranno richiederne la restituzione, ma in una misura certamente inferiore a quella attuale".

Inoltre, gli utenti che recedono anticipatamente dal contratto "potranno scegliere se continuare a pagare le rate residue (relative ai servizi e ai prodotti offerti congiuntamente al servizio principale) o pagarle in un’unica soluzione". 

Le linee guida dell'Agcom hanno anche previsto che la durata della rateizzazione dei servizi (quali i servizi di attivazione, i servizi accessori, etc.) non potrà eccedere i ventiquattro mesi. Agli operatori compete anche l'obbligo di rendere note tutte le spese che l’utente dovrà sostenere in corrispondenza di ogni mese in cui il recesso potrebbe essere esercitato.

Ricordiamo che in caso di modifica unilaterale del contratto da parte del proprio operatore, gli utenti hanno invece diritto a recedere senza costi o penali. 

Bollette, brutta sorpresa in arrivo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telefonia (e non solo): buone notizie per chi recede dal contratto o cambia operatore

Today è in caricamento