Mercoledì, 23 Giugno 2021
Economia

Tim, 600 nuove assunzioni con il contratto di espansione

L'azienda e i rappresentanti sindacali hanno firmato l'accordo per l'avvio del contratto di espansione in Italia

Foto di repertorio

Con una nota congiunta del sottosegretario al Lavoro, Claudio Durigon, e del viceministro dell'Economia e delle Finanze, Laura Castelli, è stata annunciata la firma dell'accordo tra Tim e organizzazioni sindacali per l'avvio del primo contratto di espansione in Italia, a seguito della sua introduzione nel Decreto Crescita, che dovrebbe portare 600 nuovi posti di lavoro:"Stiamo trasformando il mondo del lavoro e, in un periodo di grandi evoluzioni, ci fa piacere che sia il mondo delle telecomunicazioni a mettere il primo tassello, e Tim rappresenta un esempio positivo per l'intero settore". 

"Dopo anni di applicazione di ammortizzatori sociali finalizzati a evitare licenziamenti collettivi, per la prima volta - affermano Durigon e Castelli - si introduce uno strumento di politica del lavoro, che consente di coniugare politiche attive e passive, favorendo non solo interventi formativi per tutto il personale in forza, ma consente anche di ampliare la base occupazionale, con l'impegno di Tim di assumere 600 nuovi lavoratori e scongiurare circa 3000 esuberi, dopo 10 anni di blocco delle assunzioni".

"È una misura - proseguono - in cui crediamo, lavoreremo perché diventi una strutturale. Adesso, il passo successivo è l’avvio di un tavolo interministeriale per analizzare con le parti sociali l’intera filiera delle Tlc" concludono.

Lavoro, arriva il contratto di espansione: obiettivo nuove assunzioni

Tim: "Non faremo nulla che possa mettere il piano a repentaglio"

"Confermiamo il target del 37% di riduzione dei costi annunciato per il 2021" afferma l'amministratore delegato di Tim Luigi Gubitosi in conference call nel corso della presentazione dei risultati della semestrale. Con Open Fiber, aggiunge, il dialogo sulla rete prosegue ma "il mio obiettivo non è quello di raggiungere un accordo di per sé".

"Non faremo nulla - aggiunge - che possa mettere a repentaglio il nostro piano o creare qualsiasi problematica di fronte al nostro obiettivo ultimo che è quello di creare valore per gli azionisti di Tim". Sulla conversione delle azioni risparmio "non succederà nulla in agosto ma la posizione di tutti gli azionisti principali nel consiglio d'amministrazione è favorevole" a eseguire la conversione che, quindi, avverrà il prima possibile. L'annuncio ci sarà "quando saremo pronti", a un dato momento la conversione "ci dovrà essere, prima è meglio è ma non posso dare - conclude - una data specifica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tim, 600 nuove assunzioni con il contratto di espansione

Today è in caricamento