rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Caro carburanti

Tir fermi e scaffali vuoti, nel decreto energia i soldi per evitare il caos

Al ministero delle Infrastrutture e mobilità sostenibile il tavolo per il settore. Annunciati i primi interventi con risorse per ottanta milioni

Arrivano gli aiuti per l'autotrasporto. Dopo le proteste delle ultime ore - con camion e tir fermi contro il caro-carburante e il rischio di fare saltare gli approvvigionamenti - il ministero delle Infrastrutture e mobilità sostenibile ha convocato un tavolo ad hoc e sono stati annunciati i primi interventi. A spiegare cosa si è deciso è il viceministro Teresa Bellanova: "Venti milioni di euro per sostenere il settore nel costo pedaggi; 5 milioni destinati a implementare la deduzione forfettaria per le spese non documentate; credito d'imposta pari al 15 per cento al netto dell'Iva finalizzato all'acquisto dell'AdBlu (diesel exaust fluid, è un prodotto indispensabile per il funzionamento di alcune vetture diesel) per un investimento complessivo di oltre 29 milioni di euro. E ancora credito d'imposta pari al 20 per cento al netto dell'Iva per sostenere l'acquisto di Gnl, con un investimento complessivo di 25milioni di euro". 

Il totale delle misure ammonta a oltre 80 milioni ed entrano a comporre il decreto Energia "per il sostegno al settore autotrasporto penalizzato da problematiche strutturali di filiera e dagli aumenti del costo carburante", dice Bellanova. 

Condiviso contestualmente l'insediamento immediato del Tavolo delle regole, per un confronto tra imprese di autotrasporto e committenza "finalizzato ad affrontare strutturalmente le esigenze del settore a partire dall'esigibilità della clausola gasolio sia nei contratti scritti che orali da inserire in un nuovo decreto nel quale ricondurre regole di settore finalizzate a favorire corretti rapporti di filiera". 

"l confronto sulle regole e sulle policy di settore è permanente - conferma Bellanova - e si chiuderà solo quando sarà stato possibile formalizzare le soluzioni soddisfacenti per tutte le parti. Nel frattempo siamo impegnati a procedere rapidamente con il decreto di riparto del Fondo destinato al settore e a velocizzare le procedure per attivare tutte le azioni già definite a favore dell'autotrasporto''.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tir fermi e scaffali vuoti, nel decreto energia i soldi per evitare il caos

Today è in caricamento