rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Economia

Uova bio a rischio contaminazione di salmonella: i lotti ritirati

Il nuovo richiamo del Ministero della Salute, a scopo cautelativo, per "rischio microbiologico": ecco gli altri lotti ritirati

E' aumentato il numero di lotti di uova biologiche richiamati dal Ministero della Salute, a scopo cautelativo, per "contaminazione microbiologica da salmonella enteritidis". Dopo quelli del 22 gennaio, il nuovo richiamo riguarda uova provenienti dall'azienda agricola biologica Olivero Claudio - stabilimento di Monasterolo di Savigliano, in provincia di Cuneo - e vendute con lo stesso marchio.

Le avvertenze, si legge sul sito del ministero della Salute, sono di "non consumare le uova. Restituire le uova al punto vendita dove sono state acquistate. Le uova vanno consumate esclusivamente ben cotte, non consumabili crude".

Uova bio a rischio contaminazione di salmonella: ecco i lotti ritirati

Quali sono i lotti delle uova interessate dal richiamo? Nello specifico, si tratta dei lotti 1A130120, 2A130120 2C130120 con scadenza il 10 febbraio 2020 e 1A140120 e 2C140120 con scadenza l'11 febbraio 2020. Il ritiro riguarda le confezioni da quattro, da sei uova e quelle sfuse. A scopo cautelativo, si raccomanda di non consumare le uova segnalate e restituirle al punto vendita dove sono state acquistate.

  • Lotti 1A130120, 2A130120 2C130120 con scadenza il 10 febbraio 2020
  • Lotti 1A140120 e 2C140120 con scadenza l'11 febbraio 2020

Lo scorso 22 gennaio, ad esser stato richiamato era stato il lotto numero 5528139926 di uova biologiche vendute con i marchi "Verso Natura Conad", "Cascina Italia" e "Amadori", prodotte presso la stessa azienda Olivero Claudio.

Uova bio ritirate dal mercato, rischio microbiologico: "Non consumatele"

uova bio ritirate-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uova bio a rischio contaminazione di salmonella: i lotti ritirati

Today è in caricamento