Martedì, 11 Maggio 2021

Aerei, è crisi nera: solo 2 italiani su 10 voleranno nei prossimi mesi

I risultati del report quindicinale di Deloitte sugli effetti del Covid-19 sul comparto aereo

Nei prossimi tre mesi solo due italiani su dieci utilizzeranno un aereo per i loro spostamenti all'interno dei confini nazionali e poco più di uno su dieci ha in programma un volo internazionale: sono gli effetti del Covid-19 sul comparto aeronautico nazionale rilevati nel report quindicinale dell'Osservatorio sui consumi di Deloitte, una delle cosiddette "Big Four", le principali aziende mondiali di revisione.

Il comparto aerospaziale in Italia sembra dunque destinato a volare sempre più velocemente verso una crisi senza precedenti, con effetti a cascata: sono oltre 4.000, infatti, le aziende dell'indotto dell'industria aerospaziale che a loro volta generano un indotto complessivo di 13,5 miliardi di euro, pari allo 0,65% del Pil. Sono inoltre più di 159.000 i posti di lavoro del settore.

"Uno dei primi impatti della diffusione del COVID-19 in Italia, e a seguire in molti altri paesi in Europa e nel mondo, è stato il blocco degli spostamenti delle persone, sia all’interno che oltre i confini nazionali - scriveva proprio Deloitte ai primi di giugno in "From now on: Come cambierà la customer experience negli aeroporti nel mondo post Covid-19" - gli effetti della pandemia saranno evidenti sul volume dei passeggeri nell’intero corso dell’anno".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aerei, è crisi nera: solo 2 italiani su 10 voleranno nei prossimi mesi

Today è in caricamento