rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024

Scelti da Today

Claudio Pizzigallo

Giornalista

Le serie tv e i film da vedere su Apple TV+ se avete i 3 mesi gratis

Acquistando un dispositivo Apple come iPhone o iPad, o anche con l'Xbox Game Pass, si hanno di solito tre mesi di abbonamento gratuito alla piattaforma streaming Apple TV+. Se adesso vi trovate nella condizione di chiedervi "e ora cosa mi guardo in questi tre mesi?", eccoci qui pronti a consigliarvi i migliori film e le migliori serie tv di Apple TV+.

Tra i titoli qui sotto ci sono produzioni del 2022 o anche precedenti, serie tv concluse e altre ancora che vanno avanti, film particolari e altri imperdibili, quindi prima di elencarli è il caso di fare due avvertenze. La prima: abbiamo inserito solo film e serie tv che abbiamo visto, con rimandi alle singole recensioni, quindi può darsi che manchi qualche contenuto che meriterebbe un posto in questa lista, ma rimedieremo aggiornandola. La seconda: è altamente prrobabile che dopo aver visto queste serie e questi film rinnoverete l'abbonamento anche a pagamento.

Se vi piace il calcio: Ted Lasso (serie tv commedia)

Ted Lasso-2

È difficile fare un film o una serie sul calcio, come sanno tutti gli amanti del football. Ed è pazzesco che a riuscirci siano gli americani, raccontando proprio di un coach di football americano che - diciamo per una scelta "longobardesca" - viene chiamato ad allenare una fittizia squadra di Premier League. 

Ma Ted Lasso (che poi era un personaggio inventato anni fa per una serie di spot pubblicitari, lo spieghiamo meglio nella recensione), anche se non conosce neppure le regole di quello che lui chiama soccer, non è uomo da farsi intimorire, e porta i suoi metodi singolari e bonari a servizio del club, non senza qualche difficoltà. Con Jason Sudeikis.

La recensione e il trailer di Ted Lasso

Se (non) lavorate in ufficio: Scissione (serie tv distopica)

severance serie tv apple tv plus-2

Severance, in italiano Scissione, è a nostro avviso una delle serie più inquietanti di sempre. Non c'è violenza, o sangue, basta l'idea: un ufficio dove per lavorare bisogna sottoporsi a un intervento chirurgico che fa sì che quando si arriva in ufficio ci si dimentica totalmente di chi si è nella vita privata, e quando si esce dall'ufficio ci si dimentica totalmente di quanto fatto al lavoro.

Se a prima vista non vi fa paura, vi basterà un episodio per ricredervi e sentirvi solidali con Mark (Adam Scott), Irving (John Turturro), Dylan (Zach Cherry) e Helly (Britt Lower). Ma siete avvisati: è disponibile una sola stagione, e la seconda non arriverà a breve. 

La recensione e il trailer di Severance - Scissione

Se amate Tom Hanks: Finch (film distopico)

Finch_Photo_0102-2

Noi adoriamo Tom Hanks, quindi siamo di parte, ma in Finch il caro vecchio Tom dimostra di essere un attore assolitamente pazzesco. Lui è Finch, vive in un futuro distopico in cui l'umanità è quasi estinta e non si può esporre la pelle al sole perché è altamente radioattivo, con quello che ne consegue.

E Finch vive da solo, con qualche robot e un cane. Ciò significa che per un paio d'ore c'è solo Tom Hanks in scena, e un doppiatore per il robot a fargli da spalla. E come in Cast Away, non vi annoierete di certo.

La recensione e il trailer di Finch

Se vi intrigano i paradossi (e i podcast): Calls (serie tv fantascienza)

Una serie come Calls non ha praticamente eguali. È fatta di telefonate, di cui sentiamo l'audio mentre sullo schermo ci sono strane animazioni su cui scorrono le parole dette dai personaggi, e le puntate sono apparentemente scollegate tra loro, salvo avere in comune una serie di stranezze.

In ogni episodio, infatti, succede qualcosa di assurdo, di inspiegabile, come se lo spazio si accartocciasse su sé stesso. Un po' stile Ai confini della realtà, ma più inquietante e senza praticamente niente da vedere. Una serie ma anche un podcast o un audiolibro, in pratica.  

La recensione e il trailer di Calls

Se siete amanti del fantasy: See (serie tv fantasy)

See_Photo_030701-2

Se avete visto tutti gli episodi di House of the Dragon e Gli Anelli del Potere, o se non li avete visti ma cercate una serie tv fantasy veramente ben fatta, allora dovete vedere See, che vuol dire vedere in inglese.

Jason Momoa è Baba Voss ed è il protagonista di questa serie, di cui sono uscite le tre stagioni previste e che quindi si è conclusa, che parla di un futuro in cui a causa di un virus l'umanità si è quasi estinta (e ci risiamo), e i pochi rimasti sono tutti ciechi. Da generazioni, tant'è che l'umanità ha dimenticato cosa sia la vista e anzi le attribuisce la colpa di quanto di male è successo, e ora tutti vivono in villaggi tribali, finché un giorno si sparge la notizia che nel mondo c'è qualcuno dotato proprio di quel senso perduto.

La recensione e il trailer di See

Se vi piace la fantascienza "classica": For All Mankind (serie tv fantascienza)

For_All_Mankind_Unit_Photo_11002-2

Fantascienza ma anche ucronia (fan di Boris, ci siamo capiti), perché questa serie tv inizia immaginando che nel 1969, prima di Neil Armstrong e Buzz Aldrin, sulla luna ci arrivarono i sovietici. E basta questa piccola invenzione storica per innescare una storia, che deve ancora concludersi e che va appunto dagli anni '60 al presente e al futuro, di corsa allo spazio tra le due superpotenze che non si è mai fermata.

Sì, in pratica lo smacco subito fa sì che gli USA rilancino, scatenando a loro volta la reazione dei russi e così via andando ben oltre quello che è successo nella realtà. Il tutto però raccontato con una precisione e una verosimiglianza davvero impressionanti, ma non vi diciamo altro. Con Joel Kinnaman (House of Cards, la prima stagione di Altered Carbon), Michael Dorman, Sarah Jones, Sonya Walger, Shantel VanSanten.

La recensione e il trailer di For All Mankind

Se cercate una sitcom divertente: Loot (serie tv comedy)

Loot_Photo_010504-2

Purtroppo è sempre più difficile trovare una bella sitcom come quelle di una volta. Ecco, se ne cercate una su Apple TV+, dovete dare una chance a Loot, con Maya Rudolph nei panni di Molly, che all'inizio della serie scopre il multimiliardario marito che fa sesso con la segretaria, e quindi chiede subito il divorzio ottenendo un mucchio (loot) di soldi. 

E cosa fa una multimiliardaria dopo che si è stufata di tutto il lusso del mondo? Decide che è l'ora di andare a vedere cosa fa la fondazione benefica che porta il suo nome, e magari provare a dare una mano. O almeno provarci...

La recensione e il trailer di Loot

Se (e solo se) amate Jennifer Lawrence: Causeway (film drammatico)

Causeway_Photo_0101-2

Causeway non è esattamente un film meraviglioso, ma merita di stare in questa lista perché Jennifer Lawrence è incredibilmente brava a tenere sulle spalle una storia in sé piuttosto esile, quello di una ingegnera dell'esercito americano che dopo un trauma cerebrale in Afghanistan torna in patria per reimparare a vivere.

La recensione e il trailer di Causeway

Se siete fan di Ethan Hawke e Ewan McGregor: Raymond e Ray (film dark comedy)

Raymond_Ray_Photo_0101-2

Anche qui non aspettatevi una trama particolarmente avvincente, ma anche in questo caso le due star reggono benissimo la scena dall'inizio alla fine. 

McGregor e Hawke sono Raymond e Ray, due fratellastri che scoprono che il loro padre, che li ha sempre trattati malissimo e ha inferto loro traumi indicibili, è morto. E ha esplicitamente richiesto che siano i suoi figli a scavargli la fossa. Inutile dire che Raymond e Ray vanno al funerale...

La recensione e il trailer di Raymond & Ray

Se vi piacciono i film sulla liberazione degli schiavi: Emancipation

Emancipation Foto 1

Un'interpretazione che sarebbe probabilmente valsa almeno una nomination agli Oscar, questa di Will Smith, se non fosse per la nota vicenda.

Questo film parla di uno schiavo che, durante la guerra civile degli Stati Uniti, cerca la sua emancipazione tentando di scappare verso verso l'esercito nordista. Preparate i fazzoletti.

La recensione e il trailer di Emancipation

Se vi piacciono le serie tv thriller ben fatte: Servant 

Servant, Julian Dorothy e Sean

Per gli amanti di horror e thriller basterà un nome, quello di M Night Shyamalan, qui nelle vesti di showrunner, produttore esecutivo e regista di diversi episodi.

Per gli altri: questa serie parla di una coppia che accoglie nella propria casa una giovane ragazza a cui affida il compito di badare a loro "figlio", che in realtà è un bambolotto. Non vi diciamo nient'altro (ah sì, c'è anche Rupert Grint, l'indimenticabile Ron di Harry Potter) ma se volete cliccate qui sotto.

La recensione di Servant

Si parla di

Le serie tv e i film da vedere su Apple TV+ se avete i 3 mesi gratis

Today è in caricamento