rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
La recensione

"The Hanging Sun" è la coerente chiusura di Venezia 79 con un bravo Alessandro Borghi

La recensione del film di chiusura della Mostra del Cinema di Venezia che vede il debutto di Francesco Carrozzini alla regia

Un paesino isolato della Norvegia, una mascolinità tossica che pervade l'intera storia, così come il tema della genitorialità, della famiglia, delle personalità "rotte" che solo insieme trovano il modo per aggiustarsi. Tutto questo è The Hanging Sun, il film fuori concorso di Venezia 79, scelto per chiudere questa particolare edizone del Festival veneziano che ha visto predominare storie di drammi, pessimismi, tragedie. Questo film è l'opera prima di Francesco Carrozzini, segna il suo debutto alla regia dopo una carriera nel mondo della fotografia con esordio che appare convincente e che, in una storia di luci e ombre, di demoni e (presunti) santi, riesce a comunicare tanto, anche nei suoi silenzi.

The Hanging Sun è un adattamento dal romanzo Sole di Mezzanotte di Nesbø e vede, tra i suoi protagonisti, un sorprendente Alessandro Borghi, molto a suo agio nel recitare in inglese, nelle vesti di un personaggio cupo, silenzione, solo, un orfano che trova la sua salvezza nell'affetto di un bambino e nella comprensione di una donna che, come lui, ha compiuto atti terribili solo per potersi salvare.

Quella di The Hanging Sun è una storia fatta di persone "rotte", persone che hanno dovuto mettere a tacere i loro sentimenti e non hanno mai avuto l'opportunità di scegliere per se stessi, sempre vittima di un violento potere esercitato su di loro da altri. Messe insieme, però, anche le anime perse sono in grado di ritrovarsi ed è proprio quello che accade in questo film.

Girato interamente in Norvegia, The Hanging Sun si porta dietro quelle sfumature bluastre dei Paesi nordici non solo nella sua fotografia ma anche nel carattere dei suoi personaggi ed è un film che pur non essendo eccezionale convince e il merito non è solo di Borghi ma di tutta la struttura di questo lavoro che, messa insieme, rende il gfilm piacevole e coerente conclusione di Venezia 79.

Voto: 6 e mezzo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"The Hanging Sun" è la coerente chiusura di Venezia 79 con un bravo Alessandro Borghi

Today è in caricamento