rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024

La recensione

Claudio Pizzigallo

Giornalista

Elf Me è il film italiano perfetto da guardare a Natale in famiglia

Da venerdì 24 novembre su Prime Video è disponibile Elf Me, film natalizio diretto dal duo di registi Niccolò Celaia e Antonio Usbergo, noti con lo pseudonimo YouNuts!, e con protagonista Lillo Petrolo, sempre più star italiana di Prime. 

Elf Me - il poster del film Prime Video con Lillo

In precedenza, infatti, abbiamo già recensito due film di YouNuts! con Lillo, precisamente Con chi viaggi e Grosso guaio all’Esquilino. Elf Me, in particolare, rimanda più al secondo, per il semplice fatto che, in effetti, questo non è un film per adulti, ma una storia per tutta la famiglia in cui c’è anche Lillo, insieme ad Anna Foglietta, Claudio Santamaria, Caterina Guzzanti, Giorgio Pasotti e un gruppo di giovanissimi interpreti. 

Anzi, diremo di più: se Grosso guaio all’Esquilino non ci aveva del tutto convinto, secondo il nostro sindacabilissimo giudizio Elf Me è un film perfetto da guardare nelle feste di Natale con figli e nipoti. Il perché lo spieghiamo in questa recensione, che inizia con la sintesi senza spoiler della trama. 

Di cosa parla Elf Me

Nella prima scena conosciamo Elia (Federico Ielapi), un bambino di 10 anni che vive in un paese immaginario dell’Appennino, San Nicola al Monte, con la mamma Ivana (Foglietta), donna separata dal marito (Pasotti) e proprietaria di un negozio di giocattoli all’antica. 

Elf Me - Anna Foglietta

Nella seconda scena, introdotto dallo speaker Rovazzi, conosciamo invece Trip (Lillo), elfo costruttore che nella Fabbrica di Babbo Natale inventa giocattoli un po’ spericolati, regolarmente bocciati da Brina (Guzzanti), l’assistente di Babbo Natale. E allora lui si auto-recapita sulla Terra per capire cosa vogliono i bambini, e finisce proprio a casa di Elia e Ivana. 

Trip si troverà ad aiutarli a risollevare la vita sociale di Elia e il negozio di Ivana per ottenere la "lettera di reso" che lo faccia tornare alla Fabbrica di Babbo Natale al Polo Nord, mentre il cattivo Ciocca (Santamaria) proverà a ostacolarli per i suoi loschi fini, ma noi non diciamo altro sulla trama e vi lasciamo al trailer, prima di passare ai motivi per cui ci è piaciuto Elf Me.

Perché vedere Elf Me, anche con i bambini

L'elenco dei motivi per cui Elf Me merita di essere visto con tutta la famiglia, anche con dei bambini, è lungo: innanzitutto citiamo il tema della dislessia, trattato con delicatezza ed empatia tanto da diventare quasi una pubblicità progresso, detto assolutamente in senso buono.

Elf Me - Claudio Santamaria

E poi certo, argomenti più consueti come l'amicizia, l'importanza della fantasia, la famiglia in tutte le sue declinazioni, la bellezza dei giochi di una volta, meno digitali e per questo più emozionanti...

Tutto ciò in un film pienamente godibile anche dagli adulti: Elf Me fa ridere di gusto, è scritto e diretto egregiamente, il cast fornisce una prova corale e individuale di grande livello, così come gli eccellenti effetti speciali e i veri "elfi costruttori" di questo film, tutti made in Italy.

Elf Me - Caterina Guzzanti e Lillo

Facendo i conti, risulta quindi che Elf Me è esattamente il film da vedere quando cercate qualcosa che vada bene per i vostri figli o nipoti ma che piaccia anche a voi. Per le feste è perfetto, ma se volete vederlo prima va bene lo stesso.

Voto: 8

Si parla di

Elf Me è il film italiano perfetto da guardare a Natale in famiglia

Today è in caricamento