rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024

Claudio Pizzigallo

Giornalista

The Boys 3, il finale conferma la stupenda inutilità di questa stagione (spoiler)

Sui social network capita di imbattersi in gif, meme, video e post ironici che includono una schermata nera con la scritta "Directed by Robert B. Weide". Di solito, questa immagine serve a chiudere scene e storie molto brevi, di cui è facile capire l'esito praticamente fin dall'inizio.

directed by robert b weide-2

Questa immagine ci è tornata in mente dopo aver visto l'8° episodio, ovvero il finale di stagione di The Boys 3. E anche se potremmo limitarci a dire che ve l'avevamo detto (perché ve l'avevamo detto, dopo i primi 3 episodi), in questo articolo/recensione vogliamo spiegare il finale di The Boys 3 e i motivi per cui siamo probabilmente di fronte a una delle stagioni più spettacolari e non necessarie della storia della tv.

Ovviamente, se non avete visto gli ultimi episodi di The Boys 3, vi sconsigliamo di andare avanti perché di qui in poi è pieno di spoiler, a iniziare dal riassunto dell'episodio 8.

THE BOYS Patriota_S3_UT_304_210218_THIJAN_00201_1-2

Come finisce The Boys 3, in breve

Dunque, il finale di stagione ci porta alla classica resa dei conti. Butcher e Hughie hanno aiutato Soldier Boy a vendicarsi dei suoi ex compagni di team Payback che lo avevano consegnato ai sovietici (chissà se Soldier Boy ha incontrato Hopper da qualche parte...), resta ormai solo Black Noir, i cui amici animaletti cartoni animati lo hanno convinto a non nascondersi più e ad affrontare il vecchio e crudele leader. 

Abbiamo anche scoperto che Soldier Boy è il padre biologico di Homelander, e conoscendo il senso di vuoto che Patriota tiene dentro di sé dalla sua infanzia è facile prevedere che questa scoperta cambi il suo punto di vista sul Soldatino.

Ne abbiamo la conferma definitiva quando Black Noir torna alla Torre della Vought da cui era scappato, dopo essersi strappato via il microchip sottopelle, e va da Homelander con un cartello che dice "Soldier Boy will come, we kill", ovvero "Soldatino sta arrivando, noi lo uccidiamo".

Homelander abbraccia il "fratel prodigo", ma poi gli chiede se lui sapesse della paternità biologica di Soldier Boy. Noir dice di sì, e tanto basta a Homelander per farlo fuori con un pugno che trafigge l'ex compagno come un colpo della scuola di Hokuto di Ken Shiro. Addio Black Noir, i tuoi amici cartoni ci avevano fatto apprezzare persino un assassino come te, del resto capiamo il tuo trauma...

Intanto, sul fronte Boys, Butcher ha messo ko Hughie in un bagno di un'autostazione, onde evitare che quello che gli ricorda il suo amato fratellino debba prendere un'altra dose di V-Temporaneo, che sarebbe sicuramente fatale, per affrontare lo scontro finale.

THE BoYs_S3_KeyArt

Se ne va con Soldier Boy verso il quartier generale della Vought, mentre Starlight va a riprendere Hughie, che a questo punto non può far altro che scusarsi per il suo comportamento nelle puntate precedenti. Scuse accettate, andiamo avanti.

Intanto la Vought è assediata da moltissimi giovani della comunità LGBTQ+, che protestano contro Homelander che detiene prigioniera Queen Maeve. La nuoa ceo Ashley decide quindi con The Deep di trasferire Maeve da un'altra parte prima che arrivino i poliziotti a perquisire la Torre, ma ovviamente Maeve si libera dei suoi carcerieri in un attimo e si unisce ai Boys. 

A questo punto abbiamo: Butcher, Soldier Boy e Maeve che vogliono far fuori Homelander a qualunque costo; Hughie, Starlight, Frenchie, Kimiko e MM che invece vogliono usare il gas novichock per rimettere "sotto ghiaccio" Soldier Boy prima che in uno scatto d'ira faccia esplodere la Vought Tower uccidendo migliaia di persone. 

Maeve spariglia le carte buttando via il novichock, unendosi a Butcher e Soldier Boy e rinchiudendo Starlight e gli altri in una stanza cassaforte. I "buoni" riescono tuttavia a evadere e si dirigono alla Torre per provare a salvare la situazione.

THE BOYS_S3_Starlight_UT_302_210222_THIJAN_00914_1-2

Ed eccoci allo scontro finale. Homelander prova a convincere suo padre che non devono combattere tra di loro ma unire le forze, e per intenerirlo gli presenta Ryan, che a inizio episodio ha deciso di salutare "zia Grace" Mallory e stare con il papà.

Soldier Boy sembra convincersi, ma poi si rivela deluso perché suo figlio è una mammoletta che piange e decide di affrontarlo. Ryan si mette di mezzo per salvare il padre, e spinge via Soldier Boy. Il quale però non ha alcun rispetto per il nipotino e lo spinge via a sua volta.

A questo punto la svolta: l'amore per Ryan fa coalizzare Butcher e Patriota contro Soldier Boy, mentre solo Maeve rimane fedele al "piano originale" e affronta in uno scontro epico Homelander, uno scontro che le costa letteralmente un occhio della testa.

In uno studio televisivo sono tutti contro Soldier Boy, e l'obiettivo ora è di addormentarlo con una nuova dose di novichock che Frenchie ha appena sintetizzato in laboratorio. Soldier Boy però è semplicemente troppo forte.

Hughie osserva dalla stanza di regia lo scontro, con Soldatino che sta per uccidere la supereroina del suo cuore; Hughie sta quasi per iniettarsi una dose di V-Temporaneo, ma poi decide di aiutarla pompando tutte le luci dello studio e dando così la carica a Starlight. 

Ora tutti circondando Soldier Boy e iniziano a fargli respirare il gas per addormentarlo, ma il vecchio Supe resiste e sta per far esplodere tutto. Il piano sta per fallire clamorosamente provocando la morte dei nostri amici, ma Maeve si inventa kamikaze, afferra Soldier Boy e con lui si lancia fuori dalla Torre proprio mentre si innesca un'incredibile esplosione. Tutti salvi, o quasi, e Ryan decide di andarsene con papà Homelander, che nella scena finale farà fuori con il laser un contestatore, ricevendo a sorpresa il plauso del figlio e dei fan, compreso il nuovo marito della ex moglie di MM.

Qualche tempo dopo, mentre il mondo piange l'estremo sacrificio di Maeve, scopriamo che lei in realtà non è morta, ma ha solo perso i poteri nello scontro, com'era successo a Kimiko, e ne approfitta per rifarsi una vita da qualche parte con la compagna Helena. 

Starlight, o meglio a questo punto Annie, saluta l'ex collega e si unisce ai Boys, dove ora il regno dittatoriale di Butcher lascia posto alla democrazia portata dalla rivoluzione di Frenchie. Ashley in un filmato di sicurezza scopre che Maeve è ancora viva ma decide di cancellare le prove, mentre Soldier Boy è di nuovo addormentato e affidato al controllo di Mallory. Fine di The Boys 3.

THE BOYS_S3_UT_301_210305_THIJAN_00593_1-2

Perché questa stagione di The Boys è tanto bella quanto inutile

Torniamo all'inizio di questo articolo, quando abbiamo citato il meme "directed by Robert B. Weide". Un meme che a volte viene utilizzato anche per ironizzare su film e serie tv la cui trama avrebbe essere potuto essere decisamente più breve.

Per capirci, torniamo ora all'inizio di The Boys 3 e analizziamo la situazione. I Boys stanno cercando di far fuori Homelander da due stagioni, e finalmente hanno ottenuto il riconoscimento del governo, quindi possono uscire dalla clandestinità e farsi aiutare/finanziare dallo Stato.

Che differenza c'è con la situazione in cui siamo alla fine di The Boys 3? Praticamente nessuna. Homelander è ancora lì, vivo e vegeto, la Vought resiste, i Boys vogliono far fuori i Super ma non ci riescono.

THE BOYS_S3_UT_304_210512_SAVJAS_00089_1-2

In sostanza, tutta la trama della terza stagione è inutile. I ragazzi sono andati in Russia per cercare di scoprire cosa ha fermato Soldier Boy per usarlo come arma contro Homelander, senza volerlo hanno svegliato Soldier Boy, hanno fatto un patto con lui per uccidere Homelander, il piano è fallito e hanno rimesso in ghiaccio Soldier Boy.

Se all'inizio della stagione i nostri ragazzi si fossero presi un paio di mesi di ferie, non sarebbe cambiato nulla, probabilmente. Certo, Black Noir è morto, Maeve ha perso i poteri e vive in clandestinità, Ryan ha scelto di stare col padre, MM ha riconquistato l'amore di sua figlia e ha reso giustizia a suo padre e suo nonno, A-Train ha fatto fuori un Sup razzista da cui ha ricevuto in dono un cuore nuovo e Abisso si è separato dalla moglie-manager.

Tuttavia, di fatto nell'equilibrio tra buoni che sembrano cattivi e cattivi che sembrano buoni nulla è mutato. Siamo ancora qui, o meglio sono ancora lì tutti i protagonisti. E siamo pronti a scommettere che Maeve tornerà in qualche modo nella prossima stagione. 

Nel frattempo ci siamo goduti l'Eroegasmo, abbiamo avuto la soddisfazione di vedere Hughie fare il duro, la storia tra Frenchie e Kimiko è andata avanti e più in generale ci siamo goduti moltissime scene divertenti e/o inquietanti e/o sanguinolente. Insomma, sicuramente The Boys 3 è stato un bel viaggio. Peccato solo che, alla fine, siamo tornati al punto di partenza...

Voto: 8-

Si parla di

The Boys 3, il finale conferma la stupenda inutilità di questa stagione (spoiler)

Today è in caricamento