rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Gossip

Amber Heard dopo il processo: "Amo ancora Johnny Depp"

L'attrice intervista da Nbc si è lasciata andare ad inattese dichiarazioni sull'ex marito

Amber Heard ha perso il processo per diffamazione contro l’ex marito Johnny Depp e sta andando avanti.  L’attrice si è raccontata a  Savannah Guthrie in un’intervista su NBC News, parlando anche del famigerato processo, che ha tenuto gli Stati Uniti col fiato sospeso. La 36enne si è lasciata andare una dichiarazione sconvolgente sull’ex marito che ha sorpreso i commentatori dei social. “Non nutro rancore verso Johnny , per niente”, ha detto, rincarando la dose: “Lo amo", ha detto l'attrice nella seconda parte della sua intervista a Guthrie, andata in onda oggi mercoledì. L’attrice di Aquaman ha spiegato: “L'ho amato con tutto il mio cuore e ho fatto del mio meglio per far funzionare una relazione profondamente distruttiva e non ci sono riuscita”. 

Il verdetto

Dopo il processo tenutosi in Virginia, una giuria di sette persone ha finalmente raggiunto un verdetto il 1 giugno, decidendo che Depp, 59 anni, ha dimostrato che l'  attrice di Aquaman lo ha diffamato in un editoriale del 2018.   La giuria ha stabilito che Depp debba ricevere 15 milioni di dollari di danni, ma Heard dovrà pagare solo 10,35 milioni di dollari a causa di una legge della Virginia che limita i danni punitivi. "Non provo alcun rancore o rancore nei suoi confronti", ha detto Heard, che ha incontrato Depp sul set del loro film del 2011 The Rum Diary ed è stato sposata con lui dal 2015 al 2017 . L’attrice ha poi voluto spiegare la sua affermazione: "So che potrebbe essere difficile da capire o che potrebbe essere facile da capire se hai mai amato qualcuno. Dovrebbe essere facile. Non provo alcun rancore o rancore nei suoi confronti", ha detto Heard, che ha incontrato Depp nel 2011 sul set del film The Rum Diary ed è stato sposato con lui dal 2015 al 2017. 

L’ammissione di colpe

Heard durante l’intervista ha anche parlato del famigerato editoriale publicato sul Washington Post spiegando. “L'editoriale non riguardava la mia relazione con Johnny", ha detto. "Quello di cui parlava l'editoriale era che prestavo la mia voce a una conversazione culturale più ampia che stavamo avendo in quel momento”. La star di Stand ha però ammesso le sue responsabilità in una relazione decisamente tossica : "Ho fatto e detto cose orribili e deplorevoli  durante la mia relazione. Mi sono comportata in modi orribili, quasi irriconoscibili per me stessa", ha detto, aggiungendo: "Ho parlato liberamente, apertamente e volontariamente di quello che ho fatto. Ho parlato del linguaggio orribile. Ho parlato di essere spinta nella misura in cui non conoscevo nemmeno la differenza tra giusto e sbagliato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amber Heard dopo il processo: "Amo ancora Johnny Depp"

Today è in caricamento