Martedì, 21 Settembre 2021
Gossip

"Nel mio locale non voglio chi ha offeso mio figlio": Belen risponde alla Lucarelli

Dopo aver fatto cacciare dal suo ristorante la giornalista, che era in compagnia di Gianni Morandi, la showgirl argentina chiarisce la vicenda su Facebook

Nessuna smentita o passo indietro da parte di Belen Rodriguez riguardo allo spiacevole episodio accaduto nel suo locale a Milano, il Ricci, ai danni di Selvaggia Lucarelli. La giornalista, da anni nemica della showgirl, ha raccontato di essere stata messa alla porta insieme a Gianni Morandi, con cui stava prendendo un caffè, da una cameriera inviata al tavolino direttamente dai "piani alti".

Davvero una brutta figura per Belen, che però rivendica quasi con orgoglio quanto accaduto, ribadendo che la Lucarelli non è gradita nel suo locale: "E va bene - ha scritto su Facebook dopo il polverone delle ultime ore - Anche oggi la polemica di turno. Credo ormai di essere il bersaglio favorito di certe menti storte. E nonostante certe cose potrebbero rimanere in privato, vedo che non è possibile per il semplice motivo che se questo accadesse non si parlerebbe mai di loro. Resto ferma sul pensiero che le cose gravi della vita, quella vera, siano altre; ma questa volta mi tocca rispondere in merito a quello che è accaduto ieri al Ricci... Così la signora in questione si fa due giri di valzer... Dunque: nessuno ha mai allontanato Gianni Morandi, artista immenso con cui ho lavorato, che stimo e di cui io e il mio locale siamo fan, e lo abbiamo precisato davanti a lui, ma cara signora Selvaggia, una volta nella vita si prenda le sue responsabilità, non giri la frittata sul fatto che anche Gianni era presente e bla bla bla, così è troppo facile, ma è nelle sue abitudini cambiare le carte in tavola, le ripeto il messaggio era direttamente indirizzato a lei e a nessun altro, anche perché ha sparato a zero pure su di lui, quindi adesso è inutile che lei faccia finta che le interessi. Il signor Morandi sapeva chi aveva davanti. Il signor Morandi è un padre e quindi dopo il mio messaggio di ieri che gli ho mandato 'in privato', sono sicura che capirà".

"Il punto è un altro - si legge ancora nel lungo post - Il codacons scrive che per evidenziare questi accaduti (allontanare persone non gradite), occorre da parte della proprietà una giusta causa. Bene io ne ho mille di cause: in casa mia, in un locale, in un appartamento o in ogni angolo della terra che condivido con i miei cari, non entrerà mai NESSUNO, lo ripeto e lo riscrivo NESSUNO, uomo o donna, che abbia offeso senza ritengo mio figlio, chiaro o no? NESSUNO che vive un giorno sì e l'altro pure nell'attesa che io faccia qualcosa per poi farsi pubblicità (nella zona della stazione ci sono mille locali, bar, ecc.,come mai la 'signora' ha scelto proprio il Ricci? Mistero), NESSUNO che abbia umiliato la mia famiglia senza pensare di non avere conseguenze, nessuno che possa pensare che io non abbia il diritto di reagire. Nessuno che si permette di toccare la mia famiglia è benvenuto. Nessuno che abbia violato la mia privacy e non voglio aggiungere altro. PS buona giornata a tutti quelli che oggi avranno cosa scrivere perché questi sì, senza dubbio, sono i veri problemi in Italia. Ma siamo sicuri che la scelta del Ricci sia stata solo un caso? Cara signora chi è più felice? Chi vive nella sua luce propria? O chi soffre nel ombra della vita degli altri?".

Da parte di Selvaggia Lucarelli, per ora, ancora nessuna replica che siamo quasi certi non tarderà ad arrivera. Come nelle migliori serie, to be continue...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nel mio locale non voglio chi ha offeso mio figlio": Belen risponde alla Lucarelli

Today è in caricamento