Mercoledì, 2 Dicembre 2020

La moglie di Bonolis: "Nostra figlia sta male, ha dei ritardi"

La primogenita del conduttore e di Sonia Bruganelli sta facendo grandi progressi grazie a una costante fisioterapia e all'aiuto di una logopedista

Sonia Bruganelli insieme a Paolo Bonolis (foto da Facebook)

La paura più grande era quella di non riuscire a comunicare con sua figlia. Lo racconta Sonia Bruganelli, moglie di Paolo Bonolis, che in un'intervista a "Gente" parla dei problemi di salute di Silvia, la prima figlia della coppia: "Silvia ha avuto un percorso molto più complesso rispetto ai suoi fratelli - racconta Sonia Bruganelli a Gente -  E' partita in salita. Appena nata è stata sottoposta a un intervento al cuore. Il post operatorio è stato problematico e l'ha portata ad avere un po' di ritardi nell'iter della crescita. Abbiamo faticato molto, ma ora stiamo gioendo di tutti i suoi progressi. Grazie a un costante supporto di logopedia e di fisioterapia per la riabilitazione, Silvia diventa ogni giorno più autonoma e aggiunge un tassello importante al suo cammino".

C'è voluto molto tempo per arrivare ai miglioramenti di oggi e la Bruganelli non nasconde di aver attraversato dei momenti di totale sconforto:

"Il mio primo timore è stato 'Come riuscirò e, soprattutto, riuscirò a comunicare con mia figlia?'. Io lo speravo, non mi arrendevo all'idea che sarebbe potuto non accadere. E ho fatto bene a dare fiducia al tempo e alle cure. Oggi posso dire: sì, ce l'abbiamo fatta. Riesco a comunicare con Silvia. Lei capisce tutto e dice la sua. Ma soprattutto migliorerà ancora. Un grande traguardo per lei, per noi e per coloro che ci hanno seguito e sostenuto in questi anni".

Paolo Bonolis e Silvia Bruganelli sono sposati dal 2002 e hanno tre figli, Silvia, la maggiore, Davide e Adele. Un quarto? La Bruganelli ci spera ma "Paolo non ci sente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La moglie di Bonolis: "Nostra figlia sta male, ha dei ritardi"

Today è in caricamento