rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Gossip

Piero Chiambretti ha ridotto l'assegno alla figlia? Il conduttore fa chiarezza

Il conduttore si difende dalle accuse, mentre continua il braccio di ferro con l'ex Federica Laviosa

Ha destato indignazione e scalpore la richiesta di Piero Chiambretti  di ridurre l’importo dell’assegno di mantenimento versato per la figlia 11enne da 3000 a 800 euro. Il conduttore televisivo ha citato in tribunale l’ex compagna Federica Laviosa, mamma della piccola Margherita, per rideterminare al ribasso l’assegno di mantenimento versato, da 3000 a 800 euro mensili. All’assegno da 800 euro chiesto da Chiambretti si aggiungerebbero le spese per l’affitto, il condominio e le utenze dell’appartamento occupato dalla 37enne e dalla bambina (180 metri quadrati in centro a Torino), oltre alla retta della scuola privata frequentata e a eventuali contributi straordinari. Una richiesta sopraggiunta, motiva il legale dell’uomo, a seguito della riduzioni delle entrate di Chiambretti, passate da 55 a 26 mila euro netti al mese. 

La risposta di Federica Laviosa 

A dire la sua sulla vicenda la stessa Laviosa, interista da La Stampa: “Avremmo potuto parlarne senza arrivare a questo punto, senza finire in tribunale. È spiacevole e si sarebbe potuto evitare. Pensi che un accordo l’avevamo anche trovato»”, Anche perché, dopo dieci anni di relazione coronati dall’arrivo di una figlia, gli strascichi polemici non mancano. Chiambretti nella sua richiesta al giudice sostiene che la donna: “utilizzi il contributo di mantenimento per le sue esigenze personali”. E lei risponde di tutto punto: “Non è vero nulla, ho presentato anche gli estratti conti. Sono una persona normale, che vive una vita normale con la sua bambina. In molti pensano che con Chiambretti volessi sistemarmi. Come si dice, volessi “appendere il cappello al chiodo”. Non è vero niente. È stato un grande amore”. In ogni caso Chiambretti e la Laviosa  ribadiscono di voler mettere al primo posto il bene della figlia.

La replica di Chiambretti 

Ora anche il conduttore rompe il silenzio e attraverso una  nota del suo legale, l’avvocato Benedetta Azzurra Baggi, chiarisce di non voler ridurre l’assegno destinato al mantenimento della figlia Margherita: “Piero Chiambretti non ha mai avuto intenzione di sottrarre parte dell'assegno di mantenimento alla figlia di 11 anni a favore della quale, dalla nascita a oggi, ha versato circa un milione di euro”, precisa la nota. La sua volontà "è esclusivamente quella di soddisfare unicamente tutte le esigenze della figlia, nel rispetto dei dettati normativi e dell'accordo intercorso tra le parti e recepito dal Tribunale di La Spezia nel 2016”. Continua il comunicato: “Si vuole, inoltre, chiarire -che la richiesta di Piero Chiambretti ha come solo e unico scopo il benessere della figlia, come confermato anche dalla madre della stessa, e contrariamente a quanto insinuato negli articoli usciti sino a oggi”."Data la delicatezza della situazione e sperando di aver chiarito qualsivoglia dubbio, anche e soprattutto nell'interesse della minore", il legale di Chiambretti chiede di "lasciare ogni considerazione e opportuna verifica esclusivamente al Tribunale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piero Chiambretti ha ridotto l'assegno alla figlia? Il conduttore fa chiarezza

Today è in caricamento