Venerdì, 17 Settembre 2021
Gossip

Claudia Galanti avvisata al telefono della morte della figlia

E' stata la sorella di Arnaud Mimran ad avvisare la modella, che si trovava a Dubai, della tragica morte della bambina

Sono giornate terribili per Claudia Galanti e Arnaud Mimran, che la scorsa notte hanno perso loro figlia. Indila Carolina aveva soltanto 9 mesi e sarebbe morta soffocata nel sonno, per colpa di un rigurgito.

Una tragedia su cui ancora non hanno dichiarato nulla, a parte un'immagine nera pubblicata da Mimran sul suo profilo Instagram, ma per cui stanno ricevendo centinaia di messaggi di amici e fan che sui social network si stringono al loro dolore. 

La bambina era appena tornata a Parigi, inseme ai due fratelli più grandi, dopo una vacanza con il papà e l'attuale compagna, Tamara Pisnoli, ex moglie di Daniele De Rossi, arrestata pochi giorni fa per il sequestro di un imprenditore. Claudia Galanti, che nel frattempo stava tornando dalla Seychelles, ha appreso della morte di sua figlia per telefono.

"Doveva rientrare a Milano e fare prima scalo a Dubai - ha raccontato Gabriele Parpiglia, molto amico della Galanti, a Mattino Cinque - A Dubai è arrivata la telefonata che non avrebbe mai voluto ricevere, quella della sorella di Arnaud, il suo ex compagno. Le ha detto che doveva rientrare immediatamente a Parigi perché era accaduto un fatto gravissimo. Claudia le ha risposto che non si sarebbe mossa da Dubai se non le fosse stato comunicato cosa fosse successo, qual'era il problema. Così la sorella di Arnaud, costretta, le ha dovuto comunicare al telefono che la piccola Indila Carolina Sky, era morta. Claudia, sorretta dall'amica Raffaella Zardo, che era con lei in vacanza, e da un amico, è volata a Parigi e ha scoperto il dramma. La bambina sembra sia rimasta soffocata per colpa di un rigurgito. Queste sono le notizie che sono arrivate a noi amici".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Claudia Galanti avvisata al telefono della morte della figlia

Today è in caricamento