Domenica, 19 Settembre 2021
Gossip

Il Codacons denuncia il Ricci di Belen: “Clienti cacciati senza giusta causa”

L'Associazione dei consumatori ha presentato un esposto alla Guardia di Finanza dopo il racconto di Selvaggia Lucarelli, cacciata dal locale sulla base di una presunta antipatia: il Codice Penale dice che gli esercenti non possono rifiutare le prestazioni del proprio esercizio senza un legittimo motivo

Non sembra destinata a chiudersi la bagarre del triangolo Morandi-Lucarelli-Belen. 

Dopo la denuncia della giornalista che su Facebook ha raccontato di essere stata allontanata dal locale della showgirl argentina mentre era in compagnia dell'amico cantante, un rimpallo di accuse e scuse è proseguito per tutta la giornata di ieri, terminata con un doppio Tapiro consegnato ad entrambe da Valerio Staffelli di 'Striscia la notizia'.

Adesso, però, a dare alla questione un'aria più seria è stato il Codacons che ha denunciato i gestori del ristorante 'Ricci' di Milano, perché illegittimo allontanare clienti senza giusta causa. L'Associazione che difende i consumatori sostiene sia stato contravvenuto l’articolo 187 del TULPS (Testo Unico Leggi Pubblica Sicurezza) che, in sostanza, impedisce di espellere da un locale un cliente se paga regolarmente quanto dovuto e non attenta alla pubblica quiete, casi analizzati a loro volta negli articoli 689 e 691 del codice penale.

L’antipatia personale non rientra certo tra le motivazioni riconosciute dalla normativa e, dunque, Belen non avrebbe dovuto dar sfoggio dei suoi risentimenti nei confronti di una Lucarelli tranquillamente seduta al tavolo a prendere un caffè.

Se la Guardia di Finanza accerterà che esiste una violazione della norma Ricci Milano rischia una multa che oscilla tra i 516,00 euro e i 3.096,00.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Codacons denuncia il Ricci di Belen: “Clienti cacciati senza giusta causa”

Today è in caricamento