Sabato, 25 Settembre 2021
Gossip

Colin Firth accusato di abuso edilizio a Città della Pieve

Avrebbe costruito un annesso agricolo senza autorizzazione

Colin Firth ha un bel parlare del suo amore per l'Italia, che ormai l'ha accolto da quando ha sposato la nostra compatriota Livia Giuggioli. Avrà imparato ad amare il sole, la cucina, l'arte, la natura del Bel Paese (e pure le parolacce...) ma forse ha furia di stare nel paese degli abusi edilizi e dei condoni, il bell'attore ha perso l'aplomb e si è messo a tirare su capannoni senza autorizzazioni. In Italia, a Città della Pieve.

L'attore e sua moglie dovranno demolire un annesso agricolo realizzato "senza permesso a costruire e autorizzazione paesaggistica", provvedendo poi alla "remissioni in ripristino dello stato dei luoghi".

Come ricostruito da La Nazione, si tratta di un fabbricato all'interno dell'azienda agricola Il Giuggiolo, che ha in affitto i terreni di Firth e della moglile, e che nel 2009 aveva ottenuto l'autorizzazione a costruire un "annesso agricolo della superficie di mq 44,90". Nel 2011 aveva presentato una variante per poter aumentare la superficie, sostenendo di non aver ancora realizzato. Ma una foto aerea ha però dimostrato che in realtà l'edificio era già stato costruito a maggio 2011, prima della richiesta di ampiamento. Il fabbricato abusivo è stato individuato dal corpo forestale dello Stato e dovrà essere abbattuto entro 90 giorni

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colin Firth accusato di abuso edilizio a Città della Pieve

Today è in caricamento