rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Gossip

Ora parla lui, il "first gentleman" del Presidente Vendola esce allo scoperto

Eddy Testa in un'intervista a Vanity Fair racconta l'incontro casuale, il dolore del processo e il desiderio di paternità

"Nella gioia e nel dolore", recita la promessa che sugella l'amore eterno dei nubendi. E il compagno di Nichi Vendola, Ed Testa, ha scelto proprio uno dei momenti più spiacevoli della vita del governatore della Puglia, il processo per abuso d'ufficio, per apparire per la prima volta al suo fianco, come la metà di una coppia che, seppur non riconosciuta dalla legge italiana, vive di fatto un'intensa storia d'amore da otto anni.  

Il trentacinquenne italo-canadese adesso esce dal cono d'ombra del personaggio pubblico e si racconta dalle pagine di Vanity Fair -in uscita domani, 7 novembre- in un'intervista che ha il sapore del riscatto, della rivendicazione formale dello status ufficiale di "first genteman". L'ufficializzazione del rapporto era avvenuta già lo scorso febbraio in occasione della visita in Puglia dell’ambasciatore canadese James Fox, che aveva voluto incontrare il suo connazionale, grafico freelance e "creative consultant", studente alla Concordia University di Montreal prima e alla Ottawa University poi, proseguendo gli studi a Urbino in design e comunicazione.

Racconta aspetti intimi della storia con Nichi, come l'incontro con lui, casuale e inaspettato in una calda serata di settembre, iniziato con una chiacchierata per le vie di Roma e proseguita con una passeggiata "che non è mai più finita". Fino ad ora Vendola aveva raccontato solo del suo legame con lui, dell'orecchino come pegno d'amore e della vita “morigerata e tranquilla” che amavano trascorrere lontano dai salotti e dalla mondanità, a Terlizzi ma anche a Roma dove hanno una casa.

Adesso Ed racconta anche dell'accoglienza e della cordialità degli abitanti di Terlizzi, da cui non si sono mai sentiti discriminati, perchè l'unico intollerante sarebbe lo Stato italiano "che non riconosce i nostri diritti, tropo condizionato da una classe dirigente ipocrita e arretrata".
E poi, sul desiderio di "paternità", confida il desiderio di avere più di un figlio. Accenna anche a piccoli segreti di coppia: "Per me è sempre lo stesso Nichi. Spesso intona delle canzoncine che inventa lì per lì, facendomi credere che si tratti di vecchie canzoni d’amore. E io ci casco".

Gaynews aveva definito Eddy “giovane, bello, metropolitano e creativo”. E adesso si può anche aggiungere "incredibilmente romantico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ora parla lui, il "first gentleman" del Presidente Vendola esce allo scoperto

Today è in caricamento