rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Gossip

Emma Marrone: "Ero una ribelle, una volta mi arrestarono"

La cantante racconta la sua adolescenza in Salento fra trasgressioni e colpi di testa

Il carattere da dura le è rimasto, ma di certo oggi Emma Marrone ha imparato a tenere a bada l'istinto che da ragazzina prendeva il sopravvento. La cantante, da adolescente, era una vera e propria ribelle, come ha rivelato in un'intervista a "Rolling Stone".

"Ero ribelle, diversa dal canone delle ragazzine del tempo in Salento - ha spiegato Emma - Il piercing, i tatuaggi, i capelli di mille colori. Poi frequentavo solo musicisti e band con cui suonavo, gente che era ancora più strana di me. Non andavo in villa, allo struscio, ero sempre chiusa in una cantina o in un pub, a suonare o a sentire suonare gli altri. Al Sud si nota ancora di più quando sei diverso, nell'accezione positiva. Io volevo fare musica, volevo cantare, ma non pensavo di farne un lavoro. Facevo la commessa, la cameriera".

Emma poi ha raccontato un episodio spiacevole accaduto quando andava a scuola: "Una volta mi arrestarono per un picchetto. Avevamo fatto occupazione, ma non era solo colpa mia. La preside mi ha salvato. Certo, entrare al liceo insieme alla polizia...". Oggi Emma Marrone ha realizzato il suo sogno ed è una delle cantanti italiani più apprezzate e seguite... Di quella ragazza ribelle è rimasto soltanto il ricordo.

I selfie di Emma Marrone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emma Marrone: "Ero una ribelle, una volta mi arrestarono"

Today è in caricamento