Venerdì, 24 Settembre 2021
Gossip

La figlia di Whitney Houston assunse eroina prima del coma

Bobbi Kristina era sotto l'effetto di droga quando venne ritrovata priva di conoscenza nella vasca da bagno del suo appartamento

I dettagli che emergono sulla triste vicenda di Bobbi Kristina, la figlia 21enne di Whitney Houston, sono sempre più inquietanti e sconvolgente è la somiglianza con l'infausta fine di sua madre, morta l'11 febbraio del 2012 per annegamento nella vasca da bagno in seguito a un'eccesiva assunzione di droghe.

Secondo alcune fonti citate dal magazine "People", la ragazza quando fu trovata settimane fa priva di conoscenza nella vasca da bagno del suo appartamento in Georgia, era sotto l'effetto di droga. Negli ultimi tempi, sempre secondo fonti vicine a Bobbi Kristina e che hanno chiesto di restare anonime, la figlia di Whitney Houston faceva regolarmente uso di eroina, cocaina, ansiolitici e alcol. Una dipendenza nata subito dopo la scomparsa della madre e che ha tentato più volte di curare in rehab ma senza risultati.

Bobbi Kristina è ricoverata in condizioni critiche nell'ospedale Emory University di Roswell, in New Mexico. La ragazza è tra la vita e la morte. Nel frattempo la polizia ha aperto un'inchiesta per chiarire la terribile vicenda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La figlia di Whitney Houston assunse eroina prima del coma

Today è in caricamento