Giovedì, 28 Ottobre 2021
Gossip

Giada De Blanck tuona contro Lele Mora: "Dovevo vincere io la prima edizione dell'Isola"

La contessina, che quell'anno si classificò seconda dopo Walter Nudo, su tutte le furie dopo la rivelazione dell'ex agente dei vip di aver truccato il televoto

Sono passati più di dieci anni dalla prima edizione de "L'Isola dei famosi", eppure la sconfitta ancora brucia a Giada De Blanck, soprattutto dopo le ultime dichiarazioni di Lele Mora che ha confessato di aver truccato il televoto per far vincere Walter Nudo, punta di diamante della sua scuderia.

"Da anni mi sento dire che sono la vincitrice morale di quell'edizione dell'Isola, ma solo oggi viene fuori che sono stata surclassata da un vincitore 'immorale' - si è sfogata la contessina sulle pagine di Nuovo Tv - Provo una grande amarezza. Non mi sono stupita, che l'isola fosse 'cosa' di Lele Mora non era un segreto per nessuno. All'epoca, quando vinse Walter Nudo, si era parlato apertamente di una vittoria pilotata col televoto, ma senza prove era impossibile dimostrarlo. Per questo mi sono asciugata le lacrime e sono rimasta zitta, ma ora basta. Voglio denunciare un sistema corrotto in cui le persone perbene non hanno la possibilità di riuscire, perché costrette a confrontarsi con quelle che accettano qualsiasi compromesso, andando avanti tra raccomandazioni e scorrettezze".

La perdita è stata soprattutto economica: "I guadagni del vincitore dell'Isola sono notevoli - ha tuonato ancora la De Blanck - e dopo la confessione di Lele Mora posso dire di esserne stata ingiustamente scippata. Secondo il mio avvocato avrei diritto ad intraprendere un'azione legale, ma non ho ancora preso una decisione".

Nessun rancora nei confronti di Walter Nudo, secondo Giada De Blanck "in buona fede". "Gli ho voluto bene, non mi sento di gettargli la croce addosso. A sapere erano certamente in molti - ha concluso - ora devono passarsi una mano sulla coscienza, se ce l'hanno. Comunque io preferisco un secondo posto pulito a una vittoria comprata. I miei valori si son rafforzati. In questi anni mi sono stati proposti tanti compromessi, anche di tipo sessuale, ma li ho ri?utati e continuerò a farlo. Non rimpiango le occasioni perdute, perché posso guardarmi allo specchio ?era di me stessa. Se ho perso la battaglia dell'Isola, ho vinto quella, più grande, di mantenere la mia integrità morale in un mondo corrotto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giada De Blanck tuona contro Lele Mora: "Dovevo vincere io la prima edizione dell'Isola"

Today è in caricamento