rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Gossip

Lady Gaga denunciata, costringeva l'assistente a dormire con lei

A raccontare la strana vicenda il New York Post che ha intervistato Jennifer O'Neill. Anche un'altra ex assistente di Gaga racconta una storia simile

Che l'America sia la patria delle stranezze è risaputo, ma non finisce mai di stupirci. I giudici americani si sono visti sottoporre infatti un'atto di citazione abbastanza bizzarro: la denuncia di Jennifer O'Neill, assistente di Lady Gaga, che cita in giudizio la cantante perchè la costringe a dormire con se' durante i suoi estenuanti tour per il mondo.

La collaboratrice 41enne ha riportato al giornale americano New York Post il suo disagio nel svolgere il proprio lavoro in quanto la stravagante cantante gli rende impossibile ciò con le sue continue richieste inappropriate.

Racconta infatti che, come nel tour mondiale Monster-Ball del 2010, a differenza degli altri, non aveva una propria stanza nell’albergo. Non mi era permesso richiederla e non aveva assolutamente privacy; infatti veniva costretta a dormire con Gaga per soddisfare ogni suo immediato bisogno anche notturno. In ciò non rientravano assolutamente molestie sessuali, ma era psicologicamente devastante. La O' Neill veniva svegliata nel cuore della notte anche solo per cambiare dvd perchè alla ragazza non andava di alzarsi.

Lady Gaga


Inoltre tra le sue mansioni “dovute” rientrava il dovergli prontamente servire un asciugamano al termine della sua doccia, assicurargli i suoi out-fits scelti e fargli da sveglia vivente per tenerla continuamente in linea con la sua tabella di marcia giornaliera.
Questo trattamento non si limitava ai soli tour, ma anche durante la sua quotidianità alla villa dell' Upper West Side.


Un rapporto lavorativo da esaurimento che vedeva la collaboratrice impegnata 24h su 24 al suo fianco negandole così una qualsiasi vita privata. A questa causa l' assistente ha richiesto ben più di 225,000  mila euro per le ore notturne di straordinario non retribuite, le quali si aggirano intorno alle 7168 ore.

Lady Gaga intanto dichiara che l' “ex assistente” in questione è in realtà la sua migliore amica di New York da quando aveva 19 anni e quindi è per lei una cosa dolorosa portare avanti questa causa. Verità o una diabolica risposta della cantante per prendersi ulteriormente gioco della sua assistente?

L'azione legale comunque è passata come "completamente infondata", ma intanto si fa avanti la dichiarazione di un'altra ex assistente personale della superstar, Angela Ciemny, la quale afferma di essere stata tenuta più notti a dormire con Gaga perché la bisognosa diva si rifiutava di dormire da sola. Ciemny, che ha lavorato per la Gaga nel 2009, ha raccontato che la cantante si truccava con lei e che qualche volta facevano la doccia insieme. Al limite della sopportazione lavorativa.

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lady Gaga denunciata, costringeva l'assistente a dormire con lei

Today è in caricamento