rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Love & corn

INTERVISTA | L’‘Isola’ felice di Paola Di Benedetto: “Francesco Monte e le farfalle nello stomaco”

L'ex naufraga si racconta dopo l’eliminazione dall’Isola dei Famosi. Dal legame con Monte, cominciato in Honduras (“E’ stato una sorpresa, non temo il suo passato”), al ‘Canna-gate’, fino ai progetti per il futuro: diventare conduttrice

Un raggio di sole in mezzo alla bufera. Sull’Isola delle polemiche – vedi alla voce “Canna-gate” – c’è stato chi ha trovato il suo “angolo di paradiso”: è Paola Di Benedetto, 23 anni, modella vicentina, che a Cayo Cochinos ha scoperto un feeling inaspettato per il “coinquilino” Francesco Monte, 28. Un legame nato nell’occhio del ciclone, il loro, ed interrotto proprio dalle accuse mosse all’attore ed ex tronista sul presunto uso di marijuana in Honduras, che gli sono costate il ritiro spontaneo dal gioco (e che, di riflesso, hanno sfiorato anche lei).

Oggi però, sono passate cinque settimane da allora. E adesso che Paola è tornata in Italia – eliminata ad oltre metà del reality show di Canale 5, durante la settima puntata - è tempo di ricominciare da dove ci si è fermati. E di fare progetti per il futuro.  

Paola, da dove siete ripartiti?

Da una colazione in hotel. Dopo l’eliminazione e il ritorno in Italia, sono stata in “isolamento forzato” per tre giorni in una villa, prima della puntata di cui sono stata ospite. Il mattino seguente, Francesco mi ha raggiunta subito in albergo e abbiamo passato del tempo insieme, in totale spensieratezza. Stiamo proseguendo la nostra conoscenza.

In che cosa vi state scoprendo simili?

Sicuramente nella voglia di ricominciare: entrambi usciamo da storie importanti, che sono state lunghe anni. Poi, ad accomunarci, è lo stupore con cui viviamo ciò che ci è successo: nessuno dei due credeva che in un contesto difficile come quello dell’ "Isola dei Famosi" potesse nascere una storia. È stata una sorpresa.

Francesco dice di te “Paola mi fa stare bene”.

Ed io posso dire lo stesso. Siamo davvero simili. All’inizio ci siamo studiati molto, durante i primi giorni abbiamo fatto lunghe chiacchierate, anche molto personali. Mi sono accorta che lui mi fa ridere moltissimo e che posso parlarci con una spensieratezza che non avevo da un bel po'. E sento la famosa sensazione delle “farfalle nello stomaco”: non mi capitava da tempo e insomma… qualcosa vorrà pur dire.

Che cosa vedi nel vostro futuro?

Ci stiamo conoscendo appieno, ma con molta calma. Mi rendo conto che c’è tanta attesa intorno a questo rapporto, c'è curiosità, ma noi non vogliamo accelerare i tempi. E' un momento bellissimo, rivedersi dopo un mese è stupendo e vogliamo goderci il presente nel modo giusto: cioè senza fretta.

3634,912vf7uh0Err8QsM3oXn278spf51WrPWR7cxQS5jcG2sKb2Ow897DtjuZhg37B0-2

Dicevi prima delle “storie importanti” che vi siete lasciati alle spalle. Tutta Italia ha parlato dell’addio tra Francesco e la ex Cecilia Rodriguez, arrivato ad ottobre, in diretta tv al ‘Grande Fratello Vip’, dopo quattro anni d'amore. Una ferita profonda, la sua: temi i "fantasmi" del passato?

No. E lo dico con assoluta certezza. Da come me ne ha parlato, ho capito è un capitolo chiuso. Confrontandosi con una persona si intuisce presto se è rimasto qualcosa di “aperto” o meno, e in lui non vedo niente di tutto ciò. Anche perché – sono sincera -, se avessi intravisto una ferita aperta, non mi sarei mai buttata in questa situazione, che sarebbe stata delicata oltre che impegnativa.

Tu, invece, sei reduce dalla rottura con Matteo Gentili (difensore del Real Forte Querceta, ndr), che non ha mancato di esporsi in tv durante la tua permanenza sull’Isola…

Sì. E lo ha fatto pronunciando dichiarazioni molto pesanti nei miei confronti. Ha detto che l’ho tradito, ma dimentica che la parola “tradimento” dovrebbe essere sostenuta da una relazione, che invece non esisteva. Quando sono partita eravamo entrambi single.

Matteo ha lasciato intendere che tra di voi ci fosse qualcosa rimasto “in sospeso”.

E invece non è vero. Credo che si sia comportato così perché si è ritrovato improvvisamente ad avere attenzione da parte dei media. Non essendoci abituato, probabilmente ci ha giocato su. La cosa che mi dispiace maggiormente, però, è il modo in cui tutto questo è stato fatto.

Cioè?

Nelle trasmissioni in cui si è trattata la questione, è stato fatto un processo a senso unico: è sbagliato lanciare attacchi del genere senza che in studio sia presente qualcuno della "controparte", o senza la diretta interessata. Ad ogni modo, penso che non parlerà più, ora che sono tornata.

Lo hai risentito?

Non avrò un confronto televisivo con lui, questo è certo. E non so se lo cercherò: non mi interessa dopo ciò che ho letto. Mi è un po’ “sceso”, passatemi il termine. Quindi va bene così.

pao-3

Altra polemica: il “Canna-gate”. Eva Henger, in un fuori onda, ha fatto il tuo nome tra quelli dei concorrenti coinvolti.

Anzitutto: io non fumo neanche sigarette nella mia normalità, quindi smentisco la possibilità di aver fumato altro. E no: non ho visto Francesco fumare, ma so che lui usa sigarette di tabacco, quelle che si fanno con cartina e filtro, e non quelle già confezionate.

Allora perché Eva dovrebbe avere tanto astio nei confronti di Francesco?

Perché ha ricevuto una nomination inaspettata. Da quel che racconta lei, infatti, in precedenza aveva legato molto con Francesco. Comunque, in generale, questa situazione è davvero spiacevole: mi spiace che la mia persona venga associata ad una cosa del genere, ma mi guardo allo specchio e sono serena perché ho la coscienza pulita. Questi, poi, sono fattori che esulano dal gioco: Eva ha detto cose importanti ed è giusto che se ne assuma la responsabilità.

Torniamo al gioco. Cosa ti resta dell’Isola?

Mi rimane tantissimo. Su tutto, la consapevolezza di come nel quotidiano sentiamo l’esigenza di cose di cui potremmo fare benissimo a meno. Mi riferisco al cibo in primis, agli sprechi a cui siamo abituati. Poi mi lascia paesaggi da sogno: sull’isola c’è un cielo stellato che non penso rivedrò più nella mia vita: sembra che tutte le stelle siano concentrate lì sopra. È magico. Sono davvero soddisfatta nel mio percorso: sono uscita quando avevo già dato il massimo.

Il momento più difficile?

Durante la seconda settimana, a Plaja del Pejor, dopo l’abbandono di Francesco. Ho avuto un vero e proprio calo psicologico, sia per questo motivo, sia perché ho accusato terribilmente la mancanza della mia famiglia. In più avevo una fame tremenda.

E il ricordo più bello?

Una notte in capanna durante l’ultima settimana insieme a Filippo (Nardi, ndr). Era notte fonda e c’era la luna piena, bellissima, sul mare. Lui mi ha svegliata, ci siamo messi a chiacchierare e ad un certo punto mi ha guardata in lacrime e mi ha detto: "Paolina sono tanto contento di essere qui con te". Io mi sono emozionata ed abbiamo pianto insieme. Non lo dimenticherò mai.

Sebbene non sia emerso dalle clip, Filippo è stato un punto di riferimento nel tuo percorso.

Senza di lui non sarebbe stato lo stesso. È nata un’amicizia speciale. Ci siamo “arricchiti” a vicenda, nonostante la differenza d’età. Mi ha dato consigli che potrebbe dare un padre: mi ha insegnato a mostrare le mie fragilità senza vergognarmi, a piangere senza timore, cose che io sono solita non fare per il mio carattere “duro”; mi ha fatto capire che le debolezze non sono negative, anzi possono farci bene.

Chi vince l’Isola?

Tifo in primis per Marco Ferri. Poi per Francesca Cipriani: oltre al ‘personaggio’ della pupa, ho scoperto una ragazza dolcissima e senza alcuna malizia, che mi auguro emerga col tempo.  

 Quali ambizioni hai nel mondo dello spettacolo?

Per assurdo vorrei fare ciò che fa Alessia Marcuzzi: la conduttrice. Mi sono sperimentata in queste vesti a Vicenza, la mia città: dai 17 ai vent’anni ho lavorato in un programma sportivo per una tv locale. È partito tutto da lì: anche grazie al sostegno della mia città, che amo, e ai vicentini, che sono stati i primi a supportarmi, a dirmi che avrei potuto farcela. Poi è arrivato “Ciao Darwin”.  

Madre-Natura-Paola-Di-Benedetto-1024x680-2

Sei riconosciuta dal pubblico e dai media come “Ex Madre Natura”. È un’etichetta che ti sta stretta?

Non me la leverò mai, ma non mi infastidisce. È stata la prima esperienza importante. E poi sono stata tra le poche italiane ad interpretare quel ruolo: è una piccola soddisfazione.

Prossimi progetti?

Sto cercando casa a Milano in vista del futuro professionale. Ma prima andrò a Roma qualche giorno, con Francesco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INTERVISTA | L’‘Isola’ felice di Paola Di Benedetto: “Francesco Monte e le farfalle nello stomaco”

Today è in caricamento