Lunedì, 12 Aprile 2021

L'Intervista, Raoul Bova si racconta: "Ho tradito quando la storia era finita"

Dal divorzio da Chiara Giordano alla storia con Rocío Muñoz Morales, passando per l'amore per i suoi tre figli e per i genitori, l'attore si è raccontato nel faccia a faccia con Maurizio Costanzo durante il quale non sono macati momenti di commozione

Raoul Bova e Maurizio Costanzo

Protagonista dell'ultima 'Intervista' di Maurizio Costanzo nella puntata andata in onda ieri su Canale5 in seconda serata è stato Raoul Bova, uno degli attori italiani più affascinanti che recentemente si è trovato al centro delle cronache rosa per la separazione dalla moglie Chiara Giordano e il fidanzamento con la modella spagnola Rocío Muñoz Morales.

È stato un faccia a faccia sincero quello tra il conduttore e il suo ospite che non ha mancato di trattare a cuore aperto la sua vita privata e professionale, partendo dalla nascita della figlia Luna, avuta dalla sua nuova compagna poco dopo l'ufficializzazione del loro rapporto tra lui e Rocìo.

"Mi ha stregato, ma è nata in un momento complicato perché c'era ancora qualche difficoltà: l’inizio di un’altra storia, il doverlo fare accettare agli altri figli" ha ammesso: "La cosa più bella è poter vivere la nascita di un figlio con gioia e felicità, ma quando sai che allo stesso momento puoi creare un dispiacere, non è bello".

Bova non ha mancato di sottolineare l'amore incondizionato verso gli altri due figli Alessandro e Francesco, avuti dalla ex moglie che "non avranno mai niente di meno rispetto a Luna".
"Quando gli ho detto che sarebbe arrivata Luna gli ho promesso che non li avrei trascurati, loro avevano tanta paura. Per questo la sera che è venuta al mondo sono andato ad accompagnare mio figlio agli allenamenti di calcio... Sono in un’età in cui ti contestano tanto, ti fanno la morale. Ma io non posso essere perfetto, sono un essere umano, ho le mie debolezze" ha aggiunto l'attore che su Chiara Giordano ha avuto parole di grande stima.

"Non ho paura a parlare di lei perché è stata la donna con cui ho fatto i miei figli, è una persona di grande sensibilità, intelligenza ed è una madre perfetta" ha ammesso: "Io sarò sempre il loro padre, lei la loro madre, quindi ci sarà sempre un legame che non si può sciogliere: l’essere genitori".

Oggi nella sua vita c'è Rocìo, incontrata sul seto del film 'Immaturi': "Di lei non mi ha attratto solo un sedere" ha rivelato alludendo a una delle scene più note del film: "La cosa che mi dà più fastidio è essere considerato il classico uomo che lascia la moglie per una più bella, per una più giovane. Ok, Rocìo è giovane, ma in quel momento mi sono sentito attratto dalla persona che è. Ed è una gran bella persona".

Ed ecco il tema caldo del 'tradimento': "Hai mai supposto di essere stato tradito?" ha chiesto all’attore: "Tutti quanti possiamo essere stati traditi", la risposta. E ancora: "Hai mai tradito?".

"Sono sempre stato fedele fino al punto in cui ho sentito che la mia storia stava finendo. Allora ho preferito non continuare ad avere storie parallele. Il problema non era aver compiuto il gesto, ma il non provare più amore" è stata la replica: "L'affetto resta e molti non se la sentono di lasciare tutto ciò che hanno costruito. L’onestà sta nel guardarsi dentro e andare, anche se hai tutti contro".

Per quanto riguarda la sua prima passione, il nuoto, Bova ha confessato di aver pensato di diventare un campione e non ha trattenuto una evidente commozione evidente dagli occhi lucidi.

"La parola 'fallimento' mi ha tormentato, me la sono detta per primo, ma crescendo ho capito che aver lasciato il nuoto non è stato davvero un fallimento. Col senno di poi, posso dire che fino a quando mi divertivo ero un campione. Dopo, non ne valeva più la pena" ha raccontato, spiegando di voler vincere sperando di ottenere così l’affetto degli amici e dei genitori, papà Giuseppe "un grande uomo" e mamma Rosa che "da napoletana, mi ha dato l’allegria".


Le battute finali sono state dedicate ai momenti più cupi della sua vita ("Sono nato malinconico. L’unico momento tranquillo era in acqua, perché riuscivo a stare da solo... Oggi da solo, davanti al mare, piango" e alla sua terra d'origine, la Calabria, "parte del mio sangue". 
 

Continua a leggere le notizie su GossipToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Intervista, Raoul Bova si racconta: "Ho tradito quando la storia era finita"

Today è in caricamento