Rosa Perrotta rivela: "Un parto difficile, ho vomitato due volte. Poi un crollo dopo nascita Dodo"

A luglio l'ex corteggiatrice di 'Uomini e Donne' è diventata mamma di Domenico, avuto da Pietro Tartaglione

Rosa Perrotta, 30 anni, e Domenico Tartaglione, un mese (Crediti foto Instagram)

Il parto è certamente un momento magico, ma è anche una fase della vita di una donna molto complicata da gestire. Lo sa bene Rosa Perrotta che oggi racconta le difficoltà del cesareo a cui è stata sottoposta per la nascita di Domenico, avuto da Pietro Tartaglione a fine luglio. Complicazioni che hanno avuto ricupercussioni nelle settimane successive all'intervento, tanto da farle vivere un piccolo crollo.

Rosa Perrotta racconta il parto di Domenico

Rosa confida che, giunta alla 41esima settimana di gravidanza, si è recata in una struttura ospedaliera, dove il personale medico ha ritenuto necessario procedere con il parto cesareo. "L’operazione è pesante, racconterei una sciocchezza se dicessi che è semplice e leggera", confida l'ex tronista di 'Uomini e donne'. "Io ho vomitato due volte mentre mi operavano". "La forza di reagire te la dà l’istinto materno di abbracciarlo", prosegue poi. 

Ma le difficoltà non sono finite con la nascita di Dodò (questo il soprannome del piccolino). Nei giorni successivi, infatti, i dolori si sono fatta lancinanti: "Ho avuto dei dolori fortissimi i giorni successivi (...) Quando cercavo di rialzarmi mi mancava l’aria". Una situazione fisica che ha inevitabilmente comportato conseguenze a livello psicologico: "Io ho avuto qualche crisi, un piccolo crollo perché pretendo sempre di stare al massimo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Già qualche settimana fa Rosa aveva spiegato: "Eravamo tutti in ansia per il fatto che il bambino non nascesse. Sono andata in clinica a fare un controllo e i medici hanno detto che dovevo essere monitorata. Alla quarantunesima settimana mi hanno praticato il taglio cesareo perché il liquido amniotico cominciava a diminuire e il bimbo era già grande. Questa operazione non era prevista, però è stata eseguita per non mettere a rischio la salute di mio figlio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 1 agosto 2020

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Elezioni regionali 2020: tutti gli ultimi sondaggi e le ultime notizie

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 4 agosto 2020

  • Amadeus e Fiorello inseparabili: eccoli in vacanza con le mogli prima di Sanremo 2021

  • Anna e Andrea dopo Temptation: lui le fa una sorpresa bollente per festeggiare la convivenza (FOTO)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento