Venerdì, 30 Luglio 2021
Gossip

Uccise Michael Jackson: condannato il dottor Murray

Confermata la condanna per il medico che somministrò al cantante un overdose di propofol. Dovrà scontare 4 anni di carcere

Era già stato condannato nel novembre del 2011 per omicidio involontario Conrad Murray, il medico personale di Michael Jackson, colpevole di aver somministrato al cantante una dose eccessiva di propofol, un anestetico, per farlo dormire. Da quel sonno il re del pop non si è più svegliato e da subito il medico è stato accusato di essere il responsabile di quella tragica morte.

Uscito di galera per buona condotta lo scorso ottobre, adesso la Corte d'Appello della California ha confermato la condanna per omicidio involontrio e Murray dovrà tornare in carcere per scontare 4 anni di reclusione. Può sperare solo nell'ultimo grado di giudizio, quello della Corte Suprema, che però si dice confermerà quasi sicuramente la sentenza dell'Appello.

Conrda Murray si è sempre dichiarato innocente, ma la Corte ha ritenuto false tutte le sue dichiarazioni e le prove della sua colpevolezza stanno nella pulizia della camera in cui è morto Michael Jackson, fatta accuratamente dal medico prima che arrivasse la polizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise Michael Jackson: condannato il dottor Murray

Today è in caricamento