Lunedì, 27 Settembre 2021
Gossip

Micol Olivieri si racconta: “Arya mi ha stravolto la vita, è il mio miracolo”

Ad un mese dalla nascita della sua bambina, in un'intervista a Vanity Fair, l'attrice confessa di non essere mai stata così felice e sul profilo Instagram del marito Christian Massella mostra un tatuaggio molto particolare...

Micol Olivieri è raggiante, mai come in questo periodo in cui una serie di successi sentimentali si sono inanellati gli uni agli altri permettendole di realizzare gran parte dei suoi desideri: dal matrimonio con Christian Massella alla nascita della piccola Arya, prima figlia per entrambi, un'escalation di emozioni ha completamente rivoluzionato la sua vita che racconta essere davvero felice alla rivista Vanity Fair.

A un mese dal parto, l'attrice dei 'I Cesaroni' racconta come ancora si senta stralunata nel suo ruolo di mamma e di come l'arrivo della piccola abbia modificato il modo di guardare il mondo:

"La mia vita è stata completamente sconvolta, in senso positivo ovviamente. È la cosa più bella, più forte, più grande che si possa immaginare. I miei giorni adesso sono in prospettiva di Arya, ma quando sono così piccoli e dipendono completamente da noi credo che sia una cosa normale. Arya è molto vivace, curiosa. Si sveglia ogni due, tre ore. Il mio sonno ormai è spezzettato, ma devo dire che Christian mi aiuta molto, è proprio bravo. Mio marito era un po’ più preparato di me perché ha un fratellino più piccolo. È lui, infatti, che le ha cambiato i primi pannolini, che le fa il bagnetto. Io tutte queste cose le sto imparando pian piano. Ma devo dire che mi viene tutto molto naturale. Ogni giorno con lei è una nuova scoperta, ogni volta che si addormenta, poi si risveglia in modo diverso. Con un po’ di consapevolezza in più. Adesso comincia a riconoscere anche mamma e papà. Christian si scioglie letteralmente, io la guardo e penso che sia il mio miracolo".

La Olivieri, inoltre, approfitta anche per smentire la notizia secondo la quale avrebbe rischiato di morire durante il parto e lo fa per rispetto nei confronti delle donne che hanno vissuto davvero delle complicanze terribili post parto, gravi al punto da condurle alla morte:

"Non ho rischiato di morire, come hanno scritto", chiarisce, "Questo voglio dirlo per rispetto di tutte quelle donne che hanno avuto davvero gravidanze o parti complicati. Io no, per fortuna. Certo, il post-cesareo è doloroso, ma dopo una decina di giorni si torna a stare bene".

Intanto, dal suo profilo Instagram, il calciatore neo papà ha mostrato il suo modo di celebrare la nascita di Arya, ovvero con tanto di tatuaggio che riprende la manina e il nome della sua bambina sulla sua di mano e le sue dita.

il-tatuaggio-di-christian-massella-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Micol Olivieri si racconta: “Arya mi ha stravolto la vita, è il mio miracolo”

Today è in caricamento