Martedì, 15 Giugno 2021
Gossip

"Sandra Mondaini soffriva di depressione": la rivelazione dei nipoti filippini

I due ragazzi sono stati accanto alla storica coppia fino alla fine e oggi sono loro gli unici eredi dell'intero patrimonio

Per Sandra Mondaini e Raimondo Vianello erano come veri e propri figli, anche se si sono sempre fatti chiamare "zii". Gianmarco e Raymond, i due bambini filippini adottati dalla coppia, oggi sono entrambi maggiorenni e ricordano con commozione i due attori, scomparsi a pochi mesi di distanza, ai quali sono rimasti accanto fino alla fine.

"Siamo cresciuti con loro - ha spiegato il più grande, Gianmarco, a Domenica Live - Non dimenticheremo mai gli zii. Purtroppo dopo la morte di Raimondo, zia Sandra si era arresa. Non voleva più vivere ed era caduta vittima della depressione, un male di cui aveva sofferto già diversi anni prima che noi nascessimo".

I due ragazzi sono gli unici eredi dell'intero patrimonio e questo ha sollevato qualche polemica tra i parenti della coppia. Virginia Vianello, nipote di Raimondo, ha accusato più volte Gianmarco e Rymond di averle impedito di fare visita alla zia quando era ricoverata in clinica, ma loro dicono di non averla mai vista. "Dopo la morte di zio Raimondo, zia Sandra non voleva più vivere - ha raccontato ancora Gianmarco - Noi cercavamo di starle vicino, di farla sorridere ma vedevamo che la sua testa e il suo cuore erano altrove. Non riusciva più a rispettare il ciclo 'giorno/notte'. Prima di morire, la zia è stata ricoverata in una clinica di Pisa che avrebbe dovuto curare la sua depressione. Noi andavamo a farle visite circa due volte a settimana. Nel rispetto degli orari di visita, i suoi familiari avrebbero potuto andare in clinica per vederla. In quel periodo non abbiamo mai visto Virginia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sandra Mondaini soffriva di depressione": la rivelazione dei nipoti filippini

Today è in caricamento