rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Gossip

Morgan ancora nei guai: rinviato a giudizio per spaccio

L'udienza il prossimo 7 marzo. L'ex cantante dei Bluvertigo è coinvolto nell'inchiesta su uno spacciatore di Monza

Morgan, l'ex cantante dei Bluvertigo, è stato appena rinviato a giudizio dal gip Giovanni Gerosa.
Sul 40enne pende l'accusa, avanzata dalla Procura di Monza, di favoreggiamento in spaccio. Per Marco Castoldi sembra non ci sia modo per uscire da questa spirale nonostante il suo impegno e la sua recente decisioni di accantonare la carriera per rimanere vicino alla sua famiglia.
 
Dopo aver preso a calci lo scooter di un fotografo per uno scatto indesiderato di troppo ed essersi preso una denuncia, ora continua ad essere indagato per il fatto successo lo scorso anno.

Un uruguaiano di 31 anni era stato arrestato sotto il portone di Morgan per il possesso di 3 gr di cocaina, e prima di essere rilasciato dal gip di Monza, dichiarerà che era dal cantante solo per far correggere l'intestazione dell'assegno a suo nome che si sarebbe guadagnato aiutando Morgan nella costruzione del palco per il suo concerto.
Marco Castoldi, inoltre, confermando la dichiarazione aggiunge che l'assegno era per aiutare il sudamericano Luis Ferando Magliano a passare il momento di crisi che stava attraversando.

Morgan, genio e sregolatezza @ TM News Infophoto


Luis, poi, giustifica il possesso di cocaina come uso personale consentito dalla legge.
E' tornato a piede libero ma resta comunque indagato per spaccio; Morgan invece lo è per favoreggiamento.

Si dovrà attendere un risvolto in occasione del 7 marzo, data in cui il processo è stato fissato.
L'avvocato del sudamericano ha richiesto già la presenza di Morgan in udienza come testimone diretto dei fatti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morgan ancora nei guai: rinviato a giudizio per spaccio

Today è in caricamento