Martedì, 28 Settembre 2021
Gossip

"Il 70% dei matrimoni è di facciata": la denuncia di Paolo Brosio

Il giornalista televisivo sta vivendo un "ritorno" alla sua fede cattolica e ha deciso di parlare di matrimonio: "Da separato ho scelto l'astensione dal sesso e il rispetto per i sacramenti"

Il suo è un percorso esistenziale, di fede. Paolo Brosio da qualche tempo ha deciso di tornare alla sua fede, quella cattolica, cercando di rispettarne anche i precetti. In un'intervista ad Adnkronos racconta delle sue scelte in fatto di matrimonio: "Mi sono sposato in chiesa solo per accontentare mia madre. Dopo la mia conversione alla fede, nel 2009, ho chiesto alla mia compagna cosa avremmo dovuto fare. Decidemmo insieme di non fare la comunione e di praticare l'astensione dal sesso".

I due avevano deciso di non fare l'amore fino all'annullamento ufficiale del matrimonio. Per riuscire nel suo percorso spirituale, Brosio racconta di aver chiesto aiuto alla Madonna:

Dopo qualche anno ho finalmente ottenuto l'annullamento dal tribunale ecclesaistico della Sacra Rota. È una balla che costa molto ed è per pochi. La Chiesa deve allargare la sfera di discrezionalità per annullare i matrimoni ratificati ma non santificati dalla vita. Il 70% dei matrimoni è fatto in Chiesa solo per conformismo e consuetudine, per l'abito bianco e poco più. Sono unioni già nulle di per sé

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il 70% dei matrimoni è di facciata": la denuncia di Paolo Brosio

Today è in caricamento