rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Gossip

Chris Brown in tribunale per l'aggressione a Rihanna, ma lei manda sorrisi e baci

La celebre coppia di cantanti è comparsa in tribunale a Los Angeles, lui come imputato, lei come vittima dell'aggressione subita nel 2009. Ma per Rihanna, è tutto dimenticato

Sono trascorsi quattro anni, ma l'immagine di Rihanna con il volto tumefatto, e per questo impossibilitata a partecipare alla cerimonia di consegna dei Grammy Awards, è di quelle che non si dimenticano.

A quanto pare l'ha invece dimenticata proprio lei, la vittima della violenza di Chris Brown, che in tribunale ha  mandato  baci al suo aggressore, con un atteggiamento provocatorio che a dire il vero è stato quasi offensivo nei confronti delle tante, troppe donne che ogni giorno subiscono le aggressioni del proprio partner.

Teatro del tutto è il tribunale di Los Angeles, dove Brown deve rispondere delle lesioni causate alla celebre pop star durante quella serata del febbraio 2009, quando è scoppiata tra i due una lite, pare per questioni di gelosia, conclusasi con un "pestaggio".

Già condannato a suo tempo a 180 giorni di volontariato comunitario in California, vale a dire allo svolgimento di lavori socialmente utili come la cancellazione di murales o la ripulitura di spazi pubblici, pare che Brown abbia scontato la sua pena con molta disinvoltura e superficialità, dimostrandoi per di più ancora aggressivo in varie circostanze.

Insomma, il lupo perde il pelo ma non il vizio!  Fra le bugie contestate dal tribunale a Brown c’è quella d'aver lavorato durante alcuni periodi in cui invece il cantante era chiaramente impegnato altrove: Chris rischia insomma di dover ricominciare da capo a scontare la sua pena, provvedimento che verrà eventualmente deciso il prossimo 4 aorile, quando è fissata una nuova udienza del tribunale.

Fin qui nulla di strano, dato che le intemperanze e l'arroganza di Brown sono ormai cosa nota, ma ciò che ha stupito tutti è stato l'atteggiamento di Rihanna: seduta tra il pibblico, ha inviato baci e sorrisi all'indirizzo dell'imputato, facendo chiaramente intendere che per lei l'episodio doveva essere ritenuto ufficialmente chiuso.

“Rihanna pensa che le accuse contro Brown sono ridicole”- ha confermato l'avvocato di Brown, Mark Geragos, ma intanto sul comportamento di Rihanna infuriano le polemiche, in quanto ritenuto un pessimo esempio per le altre donne. Il messaggio è infatti fin troppo esplicito: essere percosse da un uomo non è poi così grave e la cosa può essere facilmente perdonata. E la prossima volta?

Foto @ TM News Infophoto

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chris Brown in tribunale per l'aggressione a Rihanna, ma lei manda sorrisi e baci

Today è in caricamento