Giovedì, 5 Agosto 2021
Gossip

Rocco Siffredi, che figuraccia la prima volta sul set

Un esordio non proprio da "stallone" per il re del porno, che soltanto adesso confessa una prestazione deludente

Oggi è l'immagine dello stallone italiano, ma per arrivare dove è arrivato ne ha fatta di gavetta, compresa qualche immancabile figuraccia. Nessuno si aspetterebbe mai una scarsa e veloce prestazione da Rocco Siffredi, eppure agli esordì andò proprio così.

La prima volta su un set per Siffredi fu in Francia, nel film "Belle D'Amour" prodotto da Marc Dorcel: "Mi aveva dato una sola scena da interpretare - ha raccontato il pornodivo al Fatto Quotidiano - Dovevo aprire la porta di un meraviglioso appartamento parigino nel XVI arrondissement e pronunciare poche battute. Ma appena entrato, vidi le attrici francesi e austriache in lingerie e tacchi a spillo e persi la testa. Erano fiche inaudite e il cervello andò in ebollizione. Era come se tutti i lunghi anni di masturbazione nello scantinato di Ortona e le seghe a milioni che mi ero fatto si fossero materializzati all'improvviso. Temendo il peggio mi chiusi in bagno per toccarmi, ma fu inutile. Una volta in scena venni in meno di  2 minuti".

Sul set il panico: "Ricaud provocava: 'Non vale niente'. Dorcel era furibondo. Ripeteva: 'Mi hai rovinato il film' e intanto investiva Pontello al telefono: 'Ma chi mi hai mandato? E questo sarebbe lo stallone italiano? E' un dilettante'. Dalla fantasia di un giornaletto ero passato a un mondo in movimento. Non c'era più una fotografia fissa, era tutto vero. Veri i mugolii, vere le cosce, vero il pelo. Non ci capii niente, incassai senza fiatare gli insulti di Pontello: 'Mi hai fatto fare una figura di merda' e pregai Dorcel di concedermi un'altra opportunità: 'Vediamo stasera ma solo se non finisco troppo tardi' rispose. Cercai di calmarmi, scesi alla brasserie per bere 4 camomille e quando perdonato tornai sul set, finalmente, ogni cosa andò per il verso giusto. All'epoca la bellezza non era dirimente. Potevi essere brutto e grasso, ma ti si doveva drizzare. Solo quello contava. Sono stato fortunato". 

L'esordio non fu dei migliori, ma poi andò decisamente meglio. Insomma, il resto è leggenda e Rocco Siffredi è pronto ad insegnare il mestiere ai nuovi aspiranti attori porno nel talent "Siffredi Hard Academy", in onda dal 29 marzo su La5.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rocco Siffredi, che figuraccia la prima volta sul set

Today è in caricamento