rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Gossip

Sanremo, gli Stadio replicano a Adinolfi: "Sì alle unioni civili, anche senza nastri arcobaleno"

Il gruppo era tra i pochi Big a non aver indossato i nastri arcobaleno, ma hanno ribadito chiaro e tondo la loro posizione

A poche ore dalla finale di Sanremo, ecco subito la polemica. Gli Stadio hanno vinto l’edizione 2016 con la canzone “Un giorno mi dirai”, ma sono tra i pochi artisti sull’Ariston che hanno scelto di non presentarsi sul palco con i nastri arcobaleno per simboleggiare il loro sostegno alle unioni civili.

Su quel dettaglio si era buttato subito Mario Adinolfi, giornalista e direttore de “La Croce Quotidiana”, che aveva twittato immediatamente dopo la vittoria del gruppo: “Vincono gli Stadio, che hanno rifiutato la divisa arcobaleno e hanno celebrato il grande Lucio Dalla da artista, senza etichette”.

Immediata è stata però la replica degli Stadio, che ai microfoni di Rtl 102.5 hanno ribadito chiaro e tondo qual è la loro posizione in merito: 

“Appoggiamo le unioni civili. Non abbiamo indossato i nastri arcobaleno, ma questo non vuol dire che non siamo a favore o non condividiamo le unioni civili”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo, gli Stadio replicano a Adinolfi: "Sì alle unioni civili, anche senza nastri arcobaleno"

Today è in caricamento