rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Gossip

Tania Cagnotto: "Tra i tuffatori ci sono molti gay"

Dopo il coming out del tuffatore inglese Daley, la nuotatrice racconta dell'omosessualità anche negli spogliatoi italiani

L'omosessualità non è più un segreto nè un tabù, ma quando si tocca l'argomento nello sport ne restano sempre tutti un pò colpiti. Forse perchè si pensa allo sportivo come all'uomo ideale, muscoloso, aitante, virile e nella maggior parte dei casi è proprio così, ma questo poco ha a che fare con la sessualità.

Tania Cagnotto, prima donna italiana ad aver vinto una medaglia mondiale nei tuffi, è intervenuta al programma di Radio2 "Un giorno da Pecora" dove ha risposto alle domande dei conduttori che, dopo il coming out del tuffatore olimpionico britannico Daley, le hanno chiesto se ci sono molti omosessuali anche tra i suoi colleghi italiani: "E' vero che da noi ce ne sono parecchi - ha risposto la Cagnotto - perché il nostro è uno sport elegante".

A parlare di omosessualità tra i grandi sportivi fu anche Cecchi Paone che lo scorso anno dichiarò di sapere con certezza di calciatori di serie a gay. Ci sono più gay tra i tuffatori o tra i calciatori? La Cagnotto non ha dubbi: "Tra i tuffatori ce ne sono sicuramente più che nel pugilato. Qualcuna c'è anche tra le donne, non tante ma ci sono anche se non hanno fatto coming out".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tania Cagnotto: "Tra i tuffatori ci sono molti gay"

Today è in caricamento