rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Il commento dopo la sentenza

Adriana Volpe racconta le lacrime dopo la condanna di Magalli e il retroscena su Marcello Cirillo

Il pianto liberatorio dopo la sentenza del tribunale, il racconto dei momenti difficili e di come alcuni suoi amici, in particolare Cirillo, ci abbiano rimesso

Il tribunale ha messo un punto alla triste vicenda che da anni vedeva coinvolti Adriana Volpe e Giancarlo Magalli, per Volpe sono stati anni difficili, lontani dalla tv (dopo che la Rai l'aveva mandata via) e in cui ha lottato per dimostrare che Magalli l'aveva diffamata. Volpe è tornata a parlare della sentenza in un'intervista al settimanale Ora nella quale ha anche raccontato di come Marcello Cirillo, per difenderla, fu allontanto dalla Rai.

Magalli e Volpe: cosa è successo dopo la sentenza

La condanna è arrivata a metà dicembre, ma anche in quel caso Adriana si è trovata a dover rispondere all'ex conduttore de I fatti vostri che su Facebook aveva specificato: "Il giudice mi ha dato una multa (che non devo nemmeno pagare), una provvisionale (che non devo pagare) e le spese legali (che pagherò) prima che dica (qui si riferiva ad Adriana Volpe, ndr) che sono stato condannato all'ergastolo o a 10 milioni di risarcimento". 

La replica della conduttrice era andata dritta al punto: "Caro Magalli, ieri il tribunale di Milano ti ha condannato per il reato di diffamazione aggravata. All'uscita invece di chiedermi scusa sei corso fuori a scrivere un post su Facebook tentando di distorcere e sminuire questa sentenza che invece ha una portata e peso straordinari".

Al settimanale Ora Adriana Volpe ha parlato della sua rinascita dopo questo importante traguardo: "Ancora una volta ha scritto un post per screditarmi e questa volta ha denigrato anche il lavoro del tribunale e dei giudici. È triste che un personaggio del suo calibro si nasconda dietro ad un dito invece di cercare di porre rimedio a insulti, attacchi e gravi allusioni che mi hanno offeso per anni e che hanno provocato dolore a me e alla mia famiglia. Secondo me aveva la piena certezza che tutto sarebbe finito prima o poi a tarallucci e vino e che le denunce nei suoi confronti sarebbero state archiviate”.

Le lacrime di Adriana Volpe

“Ho pianto ed è stato un pianto liberatorio. E poi mi sarei aspettata che al termine del processo Giancarlo si fosse avvicinato a me chiedendomi scusa. Per anni ha infangato sia la mia credibilità professionale sia la mia dignità di donna e di madre e pare proprio non essersi reso conto della gravità delle sue azioni. Purtroppo ancora una volta il suo comportamento mi ha ferito e deluso" ha spiegato ancora la conduttrice.

Il cammino è stato lungo e spesso Volpe ha pensato di abbandonare le vie legali: "Mi sembrava di pedalare a vuoto e che non si arrivasse mai alla fine. Sono stati mesi, anni duri, soprattutto quando in Rai sono stata allontanata dal programma. Mi sentivo umiliata, screditata, sopraffatta. Ho sofferto anche quando è stato allontanato Marcello Cirillo perché aveva espresso solidarietà nei miei confronti”.

Secondo l'opinionista del Gf Vip 6 è certa che la Rai l'abbia allontanata anche perché era un "personaggio scomodo che andava controcorrente" e il supporto dei follower è stato molto importante.

Adesso Adriana sogna un futuro da conduttrice in Mediaset con un programma tutto suo. Dopo la partecipazione al Gf Vip 4 e dopo il ruolo da opinionista insieme a Sonia Bruganelli al Gf Vip 6 Volpe è certa di una cosa "in Mediaset mi sono sentita accolta e valorizzata". Chissà cosa avrà in serbo per il futuro...

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adriana Volpe racconta le lacrime dopo la condanna di Magalli e il retroscena su Marcello Cirillo

Today è in caricamento