rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Veleni

Alvaro Soler: "Arisa mi ha mancato di rispetto parlandomi sopra"

In vista della finale di X Factor, il giudice spagnolo ha commentato la sua partecipazione al noto talent show parlando anche del rapporto con i colleghi: "Fedez è un businessman tatuato, Manuel è una persona che ha tanto da dire mentre Arisa è una donna imprevedibile"

La decima edizione di X Factor è ormai giunta al termine. Per i giudici, in attesa di sapere chi sarà il vincitore, è giunto il momento di tirare le somme, soprattutto per i nuovi che si sono misurati per la prima volta con un'esperienza importante come un talent show.

A parlare è stato Alvaro Soler, cantante spagnolo autore di grandi tormentoni come "El Mismo Sol” e "Sofia" che, per la prima volta, ha vestito i panni di giudice. 

Alvaro, ovviamente, fa il tifo per i suoi ragazzi: in un’intervista rilasciata a Il Corriere della Sera, parlando dei Soul System ha dichiarato: "Sono unici nel trasmettere la loro voglia di farcela attraverso il lavoro. E poi sono la prima generazione di ragazzi di colore nati in Italia. Potrebbero dimostrare che anche in Italia si può fare musica internazionale in casa". Ha infatti grandi progetti per loro, ma anche per sé stesso:  "Ho definito il loro suono. E ora che il programma è finito inizierò a scrivere canzoni per loro. Voglio aprire una nuova pagina musicale".

Il giudice però non può che riconoscere il talento degli altri concorrenti rimasti in gara: "Gaia è stata la più giovane concorrente del programma, ma ha dimostrato una maturità musicale rara. Eva cantando trasmette la sua storia anche a chi non la conosce. Roshelle personalmente non mi piaceva, ma ha ragione Fedez quando dice che discograficamente è quella più a fuoco di tutti".

Che dire poi dei colleghi? "Manuel Agnelli è la mia antitesi, ma ci siamo capiti al primo discorso: è una persona che ha tanto da dire. Con Fedez ho scoperto di avere gli stessi gusti musicali: lo ammiro per come si è costruito una carriera da solo: è un businessman tatuato."

Ed Arisa, invece? "È una donna imprevedibile, coraggiosa. Però in diretta abbiamo litigato perché mi ha mancato di rispetto parlandomi sopra. È importante saper ascoltare".

La domanda sorge spontanea: il prossimo anno ci sarà o non ci sarà a sedere al banco dei giudici di X Factor? "Non so se lo rifarei, non ne abbiamo ancora parlato. È stata una grande esperienza: mi sono sentito parte di una storia televisiva, come fosse una serie. Questo mi ha aiutato ad avere una routine. Vivo una fase della mia vita in cui non so cosa farò domani. Sapere di essere qui dal lunedì al venerdì mi ha dato certezze".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alvaro Soler: "Arisa mi ha mancato di rispetto parlandomi sopra"

Today è in caricamento