Venerdì, 14 Maggio 2021

Morgan, Asia Argento e la casa pignorata: arriva lo sfogo del cantante

Il cantante non ci sta alle accuse delle ultime ore e si lascia andare ad un lungo sfogo sulla sua pagina Facebook

Morgan

Morgan non ci sta e risponde per le rime in un lungo sfogo dalla sua pagina Facebook alle “accuse” che negli ultimi giorni stanno tenendo banco riguardo la casa di Monza, pignorata dal Tribunale. Ad accendere le polemiche l’ex moglie e l’attrice italiana Asia Argento, di recente anche lei al centro del dibattito pubblico per le accuse di molestie nei confronti del produttore americano Weinstein. 

La decisione del Tribunale 

Il cantante avrebbe smesso di versare l’assegno mensile da 2mila euro nel marzo del 2011 dopo la sentenza del tribunale per i minorenni di Roma che nel 2010 aveva disposto il pagamento di quella somma. E così Morgan sarebbe in “torto” e non avrebbe adempiuto ai suoi doveri di padre tanto da giungere al pignoramento della casa. Il giudice di X-Factor ha affidato alla sua pagina Facebook le sue ragioni. Riportiamo di seguito uno stralcio del suo sfogo:

Ho pagato sempre, e i bonifici per gli alimenti sempre in automatico, come prima operazione. Per anni, pagato somme esorbitanti, intere rette annuali per scuole private di lusso, che costano più della Bocconi, ma non c'è problema, per la bambina questo e altro, figuriamoci. Per una bambina fantastica, che non ha colpa, semmai la fortuna di essere figlia di un musicista realizzato e di una attrice con un albero genealogico talmente grande che non ci sta neanche nei parchi delle sue ville in Toscana o nei giardini pensili delle sue terrazze romane. Ma il problema non è mica Asia. Sono certo che lei non c'entra nulla con questa faccenda, figuriamoci! Ma secondo voi, che interesse avrebbe nei confronti della mia umile dimora monzese, lei che vive tra Parigi e Los Angeles in case meravigliose, e che lavora con i più grandi registi del mondo? Mica ha bisogno di me per farsi mantenere! Quei tremila euro con cui certe famiglie avrebbero tirato su dodici figli, per lei sono una bazzecola, ci paghi giusto un giorno d'albergo a New York, viaggio escluso. Ma scherziamo? No?! Però appena ho sgarrato una mezza volta, e non per mia volontà, come ho spiegato ampiamente prima, allora ecco che subito arriva la notifica, il pignoramento, la chiamata a rispondere della condotta deplorevole, e per non parlare delle diffamazioni, le sputtanate a mezzo stampa. Ma sì, distruggiamolo quello stronzo, togliamogli tutto, figli, casa, dignità civile, che ci frega, anzi mi diverto. Dai massacriamolo, senza pietà, senza un minimo di rispetto! E non parlo del ricordarsi di aver detto “ti amo”, ma del minimo rispetto di un essere umano.

Continua a leggere le notizie su GossipToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morgan, Asia Argento e la casa pignorata: arriva lo sfogo del cantante

Today è in caricamento