rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Veleni

"Schifosa battuta sessista": è scontro tra Selvaggia Lucarelli e Salmo

Il rapper e la giornalista: il botta e risposta su Instagram

Una domenica infuocata quella di Salmo e Selvaggia Lucarelli. Tra i due è scoppiato il loro primo vero e proprio dissing, in molti lo aspettavano da circa un anno. Andiamo con ordine: nel 2021 Salmo organizzò un concerto per sostenere i sardi colpiti dagli incendi che hanno devastato ettari e ettari di verde, l'evento è stato però al centro di numerose polemiche per quanto riguarda l'organizzazione e gli assembramenti di persone quando eravamo ancora in stato di emergenza. Ne parlò anche Selvaggia Lucarelli, ma da parte di Salmo neanche una risposta, almeno fino a poco fa.

Sta facendo scalpore nelle ultime ore la replica del rapper in cui ha storpiato il cognome della giornalista: da Lucarelli a Su*arelli. 

Il concerto senza regole di Salmo, Lucarelli: "Un'ingiustizia per chi rispetta le regole" / VIDEO

Salmo e l'accusa a Lucarelli e la risposta

“È stato l’anno più difficile della mia vita. Concerto abusivo, album, recitare nella serie tv, dirigere la colonna sonora, fare un nuovo album, preparare il live per San Siro", ha scritto Salmo su Instagram, un utente gli domanda "Quale concerto abusivo?". E proprio con tale domanda ha avuto inizio il dissing: "Chiedi a Selvaggia Su*arelli", ha risposto l’artista ottenendo non pochi consensi.

Ovviamente la giornalista non appena ha visto tale risposta non ha potuto non controbattere e così su Instagram scrive: "Non conosco Salmo, lo ritengo anche bravo. Un anno fa mi ero permessa di dire che il suo concerto ad Olbia fatto senza autorizzazioni, con una pandemia che faceva ancora molte vittime, era stato un errore". "Non ha mai risposto nel merito - aggiunge poi - ma perfino a distanza di tempo, la schifosa battuta sessista storpiando il mio cognome come l’hater medio non ha saputo tenersela. Seguono migliaia di like e “Ahaha”. Avanti così. Forse tra due millenni i maschi riusciranno a rispondere a una donna guardando oltre il proprio pisello. Forse".

"Non piangere Selvaggia. Mi hanno storpiato il cognome mille volte. Per favore falla finita con sta roba del sessismo che non c’entra nulla. Il vittimismo da opinioninstagram è passato ormai. Forse", ha ribattuto a sua volta Salmo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Schifosa battuta sessista": è scontro tra Selvaggia Lucarelli e Salmo

Today è in caricamento